Indicatore di legislatura: Produzione di elettricità da nuove energie rinnovabili


Estratto dall’obiettivo 8: Le risorse naturali – come l’acqua, il suolo, l’aria, la foresta, le materie prime rinnovabili e quelle non rinnovabili – nonché la diversità biologica e paesaggistica e un clima stabile sono essenziali per il benessere umano e per l’economia. […] In seguito all’uscita graduale dal nucleare sarà necessario costruire nuove centrali idroelettriche e sviluppare nuove energie rinnovabili nonché aumentare l’efficienza energetica degli edifici, degli apparecchi e dei trasporti.

Significato dell’indicatore: la nuova elettricità rinnovabile viene prodotta da sole, biomassa, vento e componenti rinnovabili derivate dai rifiuti e dalle acque di scarico. È esclusa la forza idrica, considerata una fonte di energia rinnovabile tradizionale. In linea di massima, l’energia rinnovabile può essere sfruttata senza limiti di tempo. Rispetto ai vettori energetici fossili o all’energia nucleare, lo sfruttamento delle energie rinnovabili provoca relativamente poche emissioni e rifiuti, ma ciò non toglie che la produzione di elettricità da fonti rinnovabili possa anche ripercuotersi sull’ambiente (p.es. impatto su paesaggi o insediamenti).
La percentuale della produzione di elettricità ricavata da nuova energia rinnovabile viene rapportata all’intera produzione netta di elettricità.

Obiettivo quantificabile: La quota delle nuove energie rinnovabili nel mix energetico è sensibilmente aumentata.

Commento

La percentuale di elettricità prodotta da nuove energie rinnovabili rispetto all’intera produzione di elettricità è aumentata rispetto al 2000. Nel 2017 le nuove energie rinnovabili hanno generato il 6,4% dell’intera produzione netta di elettricità, una quota relativamente piccola rispetto a quella delle altre fonti energetiche. Nel 2017 è cresciuta la produzione di elettricità ottenuta da componenti rinnovabili principalmente derivate dai rifiuti e dalla biomassa nonché dall’energia solare. Questi tre vettori energetici hanno fornito insieme circa il 93% dell’elettricità prodotta dalle nuove energie rinnovabili, mentre il 7% restante è derivato dai biogas, dalle acque di scarico e dall'energia eolica. Negli ultimi anni tutti i vettori energetici hanno registrato un incremento. In termini relativi, tale crescita è stata più forte per l'energia solare, seguita dall'energia eolica e dalla biomassa.

La maggior parte della produzione di elettricità totale netta, ovvero una volta detratto il consumo delle pompe di accumulazione, proviene dalla forza idrica, che non rientra tra le nuove energie rinnovabili. Nel 2017 tale quota era pari al 56,7% della produzione totale, il che significa che il 63,1% di tutta la produzione di elettricità proviene da fonti rinnovabili. La quota restante, di origine non rinnovabile, era costituita da energia elettrica da centrali nucleari (34%) e dalla percentuale non rinnovabile da centrali termiche convenzionali e centrali di teleriscaldamento (2,9%).


Tabelle

Metodologia

L’indicatore mostra la percentuale di elettricità prodotta da nuove energie rinnovabili in rapporto alla produzione netta di elettricità totale. I nuovi vettori energetici rinnovabili comprendono il sole, la biomassa e il vento nonché le componenti rinnovabili derivate dai rifiuti e dalle acque di scarico. L’energia generata dalla forza idrica, che rappresenta oltre la metà dell’elettricità prodotta in Svizzera, non è inserita tra le nuove energie rinnovabili. La realizzazione di piccole centrali idrauliche sino a 10MWh viene però sostenuta da programmi per la promozione delle energie rinnovabili (p. es. rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica RIC), analogamente alle nuove energie rinnovabili. Attualmente manca una base dati sufficiente per quantificare separatamente questa produzione complementare.

I dati dell’indicatore provengono dalla statistica svizzera delle energie rinnovabili e dalla statistica svizzera dell’elettricità, entrambe pubblicate annualmente dall’Ufficio federale dell’energia (UFE).

Definizioni

Energie rinnovabili
Energie che si rigenerano in modo naturale, continuamente o ciclicamente, e che vengono sfruttate per produrre energia utilizzabile o impiegate direttamente come energia finale. Fanno parte delle energie rinnovabili i vettori energetici classici come forza idrica e legno e i nuovi vettori come vento, sole, biocarburanti, biogas e calore ambiente.

Fonti

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Ambiente, sviluppo sostenibile, territorio
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera

Contatto

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/temi-trasversali/monitoraggio-programma-legislatura/indicatori/elettricita-nuove-energie-rinnovabili.html