Indicatore di legislatura: Abbandono precoce della scuola, secondo lo statuto migratorio


Estratto dall’obiettivo 10: la coesione sociale dipende fra l’altro anche dalla reciproca comprensione fra le diverse generazioni, [e] dal superamento degli ostacoli all’integrazione degli stranieri residenti in Svizzera […].

Significato dell’indicatore: l’attività lavorativa è una premessa fondamentale per provvedere al proprio sostentamento e partecipare attivamente alla vita sociale. L’integrazione sul mercato del lavoro è favorita da una formazione solida. Il conseguimento di un diploma del grado secondario II costituisce un fattore chiave per ridurre al minimo i rischi sul mercato del lavoro. I giovani che interrompono precocemente la formazione costituiscono un potenziale gruppo a rischio, dato che la precarietà del lavoro o la disoccupazione rendono più difficoltosa l’integrazione dei giovani nella società.
La percentuale di giovani, secondo lo statuto migratorio, che hanno abbandonato precocemente la scuola indica la quota di persone dai 18 ai 24 anni che non sono in possesso di un diploma postobbligatorio né seguono una formazione o una formazione continua rispetto alla popolazione della stessa età.

Obiettivo quantificabile: la quota di giovani con un passato di migrazione che hanno abbandonato la scuola prematuramente diminuisce.

Commento

Nella popolazione residente permanente in età compresa tra 18 e 24 anni, la percentuale di persone con un passato migratorio che hanno abbandonato precocemente la scuola (ovvero senza formazione post-obbligatoria) si distingue da quella delle persone senza passato migratorio. Nel 2017 ha abbandonato precocemente il sistema formativo il 3,2% dei giovani senza passato migratorio contro il 9% dei giovani con un passato migratorio. Rispetto all’anno precedente, la percentuale di giovani senza passato migratorio non è cambiata in modo significativo, come anche quella dei giovani con un passato migratorio.

Se invece del passato migratorio si considera la nazionalità, emerge che dal 2013 la percentuale di giovani stranieri che hanno abbandonato precocemente la scuola è diminuita. Nello stesso lasso di tempo, la percentuale dei giovani svizzeri che hanno abbandonato precocemente il sistema di formazione non è variata in modo significativo. La differenza tra i due gruppi si è quindi assottigliata. Nel 2017 i giovani Svizzeri che hanno interrotto una formazione sono stati il 3,5%, gli stranieri il 12%.

Un possibile motivo per cui capita più spesso che i giovani stranieri abbandonino il sistema formativo prima del diploma post-obbligatorio potrebbe essere legato alle difficoltà nella transizione dalla scuola dell’obbligo al grado secondario II. I giovani stranieri in formazione iniziano meno frequentemente degli Svizzeri una formazione certificata subito dopo la scuola dell’obbligo. Inoltre, rispetto agli Svizzeri, il doppio dei giovani stranieri fanno ricorso a una formazione transitoria.

Nel 2017 le persone senza formazione post-obbligatoria presentavano con l’8,3% un tasso di disoccupati più elevato delle persone in possesso di un diploma di grado secondario II (4,6%) o di un titolo di grado terziario (3,7%). Il tasso di disoccupati era più elevato anche rispetto a quello della popolazione residente permanente (4,8%).


Tabelle

Metodologia

L’indicatore mostra la percentuale di persone che hanno abbandonato precocemente la scuola secondo lo statuto migratorio. Per persone che hanno abbandonato precocemente la scuola s’intendono le persone della popolazione residente permanente in età compresa tra 18 e 24 anni che non posseggono un diploma postobbligatorio né seguono una formazione o una formazione continua. La percentuale si riferisce alla popolazione della stessa età con e senza passato migratorio.  

Per l’indicatore è utilizzata la «popolazione residente permanente secondo lo statuto migratorio adattato per misurare l’integrazione»:

  • la popolazione senza passato migratorio comprende gli svizzeri di nascita nati in Svizzera o all’estero che hanno almeno un genitore nato in Svizzera nonché gli svizzeri naturalizzati nati in Svizzera i cui genitori (entrambi) sono nati in Svizzera. Sono incluse anche le persone della terza generazione e oltre;
  • la popolazione con un passato migratorio comprende tutti gli stranieri (indipendentemente dalla generazione di arrivo), gli svizzeri naturalizzati della prima e della seconda generazione (ossia nati all’estero o nati in Svizzera con almeno un genitore nato all’estero) nonché gli svizzeri di nascita con entrambi i genitori nati all’estero.

I valori per i giovani che abbandonano precocemente la scuola in Svizzera sono calcolati in base a una definizione creata nel quadro del progetto OCSE «Young Adults with Low Levels of Education (YALLE)». Secondo questa definizione, tra coloro che abbandonano precocemente la scuola, rientrano i giovani dai 18 ai 24 anni il cui più alto titolo conseguito corrisponde al massimo ai livelli ISCED 0, 1, 2 o 3c e che, stando alle loro affermazioni, non hanno seguito alcuna formazione formale nell’anno precedente all’intervista. Per formazione formale si intende il sistema di formazione nazionale comprendente il sistema scolastico istituzionalizzato, il sistema della formazione professionale e la formazione terziaria.

La percentuale di giovani che abbandonano precocemente la scuola viene rilevata annualmente nell’ambito della Rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera (RIFOS) dell’Ufficio federale di statistica (UST). Dal 2013 i dati sono disponibili suddivisi secondo lo statuto migratorio.

Definizioni

Grado secondario II
Il grado secondario II costituisce una formazione post-obbligatoria. Secondo il concordato HarmoS incomincia undici anni dopo l'inizio del grado primario (quando gli studenti sono nel loro 16esimo anno di età) e comprende sia cicli di formazione generale sia cicli di formazione professionale. Le formazioni durano generalmente da due a quattro anni e si concludono con il conseguimento di un attestato di maturità, un certificato di cultura generale, un attestato federale di capacità (AFC) o un certificato federale di formazione pratica (CFP). I titoli di studio del grado secondario II consentono a chi ne è titolare di accedere alla formazione di grado terziario.

Fonti

Rilevazione

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Ambiente, sviluppo sostenibile, territorio
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera

Contatto

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/temi-trasversali/monitoraggio-programma-legislatura/indicatori/abbandono-precoce-scuola.html