Dinamica del mercato del lavoro: entrate/uscite e migrazioni

I conti globali del mercato del lavoro (CML) consentono di rilevare la dinamica del mercato del lavoro, evidenziando le transizioni individuali tra attività professionale, disoccupazione e inattività. I CML coprono anche i movimenti migratori e creano una correlazione tra la statistica del mercato del lavoro e la statistica demografica.

Conti globali del mercato del lavoro 2020

Nel 2020, la popolazione attiva in Svizzera è aumentata del 0,2%, passando dai 5,344 milioni registrati all’inizio dell’anno ai 5,355 milioni alla fine del 2020. La crescita è dovuta all’andamento registrato dalla popolazione femminile (+0,7%, da 2,448 a 2,465 mio.). Nel caso di quella maschile, invece, l’andamento ha segnato un leggero calo (-0,2%, da 2,895 a 2,890 mio.).

Entrate nella e uscite dalla vita attiva

Tra il 2010 e il 2018 le entrate nella vita attiva (passaggi da «persona non attiva» a «persona attiva») sono stati maggiori delle uscite (passaggi da «persona attiva» a «persona non attiva o deceduta»). Nel 2019 e nel 2020, invece, le uscite registrate sono state maggiori delle entrate: nel 2020 la differenza è stata di -6000 persone attive (275 000 entrate contro 282 000 uscite). Dalla metà degli anni ’90, le entrate nella vita attiva delle donne erano generalmente molto superiori alle uscite. Da quattro o cinque anni a questa parte, tuttavia, la situazione è cambiata: il numero di uscite è praticamente equivalente a quello delle entrate. Tra gli uomini, da 25 anni le entrate e le uscite generalmente si compensano.

Evoluzione del saldo migratorio

Nel 2020, il saldo migratorio totale delle persone attive si è attestato a 18 000 unità.
L’evoluzione del saldo migratorio registrata negli ultimi dieci anni riflette un’immigrazione intensa di stranieri. Tra il 2010 e il 2020, il numero di lavoratori stranieri immigrati in Svizzera ha sempre superato quello delle persone che hanno lasciato il Paese. Nel 2020, anno caratterizzato dalla pandemia di COVID-19, il relativo saldo migratorio si è attestato a 17 000 persone (–27 000 rispetto 2019). Nel periodo considerato i cittadini svizzeri, invece, fanno registrare praticamente sempre un saldo negativo. Nel 2019 questo era ancora pari a –6000, mentre a causa della pandemia nel 2020 si è rivelato equilibrato.

Informazioni supplementari

Comunicati stampa

Basi statistiche e rilevazioni

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Lavoro e occupazione
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera
Tel.
+41 58 463 64 00

Dal lunedì al venerdì
9.00–11.30 e 14.00–16.00

Contatto

Nota

Le pagine in italiano offrono un contenuto ridotto. Per un'informazione più completa si prega di consultare le pagine in tedesco o francese (cfr. link qui sopra).

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/lavoro-reddito/attivita-professionale-orario-lavoro/popolazione-attiva/dinamica-mercato-lavoro.html