Forza lavoro straniera

Nel secondo trimestre del 2021, in Svizzera lavoravano 1,605 milioni di persone straniere. Quattro lavoratori su cinque (79,2%) provenivano da un Paese dell’Unione europea (UE), dell’AELS o dal Regno Unito, mentre il resto era originario di un Paese terzo (20,8%). Le persone con un permesso di domicilio (permesso C) sono le più numerose (il 46,7% delle persone straniere occupate), seguite dalle titolari di un permesso di dimora (permesso B o L, in Svizzera da 12 mesi o più; 27,6%), dai frontalieri (permesso G; 21,5%) e dalle persone titolari di un permesso per dimoranti temporanei (permesso L, in Svizzera da meno di 12 mesi; 1,9%).

La quota di persone di nazionalità straniera nella popolazione occupata (concetto interno) è passata dal 25,6% nel 1991 al 32,2% nel 2020. Sebbene la tendenza fosse leggermente in calo fino ai primi anni 2000, la proporzione di lavoratori stranieri è aumentata costantemente ogni anno a partire dal 2004.

Informazioni supplementari

Pubblicazioni

Comunicati stampa

Temi comuni

Basi statistiche e rilevazioni

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Lavoro e occupazione
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera
Tel.
+41 58 463 64 00

Dal lunedì al venerdì
9.00–11.30 e 14.00–16.00

Contatto

Nota

Le pagine in italiano offrono un contenuto ridotto. Per un'informazione più completa si prega di consultare le pagine in tedesco o francese (cfr. link qui sopra).

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/lavoro-reddito/attivita-professionale-orario-lavoro/popolazione-attiva/forza-lavoro-straniera.html