Medienmitteilung

Statistica delle casse pensioni 2015: risultati definitivi Primato delle prestazioni in continuo calo

Dieses Dokument ist auch in einer neueren Version verfügbar, siehe folgenden Link:
Nel 2020 in Svizzera le persone assicurate presso le casse pensioni erano circa 4,4 milioni

Neuchâtel, 20.02.2017 (UST) - Dal 2005 al 2015 il numero di casse pensioni che praticano il primato delle prestazioni è continuamente diminuito da 289 a 58. Nel 2015 la statistica delle casse pensioni annoverava 43 (nel 2005: 242) istituti di previdenza di diritto privato e 15 (nel 2005: 47) di diritto pubblico che applicavano il primato delle prestazioni. Nel 2005 una persona su cinque e nel 2015 solo una su 15 era assicurata secondo questo primato. Questo è quanto emerge dai risultati definitivi dell'Ufficio federale di statistica (UST).

Il calo degli istituti di previdenza gestiti secondo il solo primato delle prestazioni va di pari passo con una diminuzione degli assicurati: nel 2005 presso tali istituti di diritto privato erano assicurate 172"076 persone, mentre nel 2015 gli assicurati erano solo 21'723.

Anche gli istituti di previdenza di diritto pubblico sono vieppiù passati al primato dei contributi ai fini di una ricapitalizzazione, come la maggior parte degli istituti di previdenza di diritto privato prima di loro. Nel 2005 le casse pensioni di diritto pubblico hanno quindi assicurato 219'739 persone. Dieci anni dopo annoveravano ancora 121'298 assicurati attivi in regime di unico primato delle prestazioni.

Istituti di previdenza misti nella fase di transizione

Le casse gestite secondo il primato delle prestazioni spesso decidono di non cambiare il sistema di primato in un colpo solo. Sorgono così istituti di previdenza misti con assicurati attivi sia secondo il primato delle prestazioni sia secondo quello dei contributi anche al di fuori di istituti collettivi e comuni. Dopo una fase di transizione, alla fine rimane solo il sistema del primato dei contributi. Alcuni istituti di previdenza, tuttavia, continuano a offrire entrambi i primati, il che spiega la diminuzione tra il 2005 e il 2015 degli istituti di previdenza misti di diritto privato da 81 a 34. Nello stesso lasso di tempo i loro assicurati attivi secondo il primato delle prestazioni sono diminuiti da 190'527 a 69'314. Tra le casse pensioni di diritto pubblico miste la cifra degli assicurati attivi secondo il primato delle prestazioni è scesa da 99'723 (15 istituti di previdenza) a 55'533 persone (6 istituti).

Bilancio: deficit di copertura stabile

Nel 2015 le riserve di fluttuazione di valore sono calate fino a raggiungere 52,2 miliardi di franchi (-20,8%). Il deficit di copertura è rimasto stabile a 31 miliardi di franchi (+6,8%), di cui 28,1 miliardi di franchi (+0,8%) di deficit registrati presso gli istituti di previdenza di diritto pubblico e 2,9 miliardi di franchi (+153,2%) presso quelli di diritto privato. Il patrimonio complessivo della previdenza professionale ammontava a 788 miliardi di franchi (+1,4%).

Conto d'esercizio: risultato netto degli investimenti patrimoniali ancora di 5,8 miliardi di franchi

Il risultato netto degli investimenti patrimoniali è crollato a 5,8 miliardi di franchi (-88,7%) rispecchiando così la situazione economica incerta del trascorso anno di rilevazione 2015. 720'815 pensionati (+3,5%) percepivano una rendita, per un ammontare complessivo di 21,1 miliardi di franchi (+2,5%). Al momento del pensionamento, 34'282 persone (-5,7%) hanno richiesto un totale di 6,3 miliardi di franchi (+2,9%) in forma di versamento di capitale totale o parziale. Il valore medio dei prelievi in capitale è aumentato a 183'568 franchi (2014: 168'169 franchi; +9,2%).

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Download Medienmitteilung

Primato delle prestazioni in continuo calo
(PDF, 4 Seiten, 179 kB)


Weitere Sprachen


Verwandte Dokumente

Berufliche Vorsorge: definitive Ergebnisse 2015


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/de/home/statistiken/kataloge-datenbanken.assetdetail.1983252.html