Comunicato stampa

Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione nel luglio 2022 Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione in calo dello 0,1% a luglio

Esiste anche una versione più recente del presente documento, disponibile al link seguente:
In ottobre l'indice dei prezzi alla produzione e all'importazione è rimasto complessivamente stabile

15.08.2022 - Nel luglio 2022 l’indice totale dei prezzi alla produzione e all’importazione è diminuito dello 0,1% rispetto al mese precedente, portandosi a 109,7 punti (dicembre 2020 = 100). Sono stati osservati prezzi più bassi in particolare per metalli e semilavorati in metallo. Rispetto a luglio 2021, il livello dei prezzi dell’offerta totale dei prodotti indigeni e importati è aumentato del 6,3%. È quanto emerge dai risultati dell’Ufficio federale di statistica (UST).

L’aumento dell’indice dei prezzi alla produzione rispetto al mese precedente va ricondotto soprattutto ai prezzi più alti di prodotti metallici, elementi elettronici e schede elettroniche, gas e orologi. In aumento anche i prezzi di protesi ortopediche, altre protesi e ausili. Meno cari, invece, i metalli e semilavorati in metallo, i rottami di ferro e i prodotti petroliferi.

Rispetto a giugno 2022, l’indice dei prezzi all’importazione ha registrato prezzi più bassi soprattutto per metalli e semilavorati in metallo. I prezzi sono scesi anche per ortaggi, meloni e patate, oltre che per le apparecchiature per le comunicazioni. Sono invece aumentati i prezzi di prodotti metallici, petrolio greggio e gas naturale, prodotti petroliferi nonché di strumenti e forniture mediche e dentistiche.

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Download comunicato stampa

Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione in calo dello 0,1% a luglio
(PDF, 5 pagine, 314 kB)


Altre lingue


Documenti analoghi

Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione nel luglio 2022


 

Nota

Le pagine in italiano offrono un contenuto ridotto. Per un'informazione più completa si prega di consultare le pagine in tedesco o francese (cfr. link qui sopra).

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/cataloghi-banche-dati/comunicati-stampa.assetdetail.23084256.html