Comunicato stampa

Svizzeri all'estero nel 2022 Alla fine del 2022 oltre 800 000 Svizzeri vivevano all'estero

06.04.2023 - Nel 2022 la popolazione degli Svizzeri all’estero ha superato la soglia delle 800 000 persone. Il numero è salito sia rispetto al 2021 (+1,5%), sia tra il 2002 e il 2022 (+34%). L’Europa è tuttora il continente preferito, sebbene un numero crescente di persone di nazionalità svizzera si sia stabilito in alcune regioni dell’Asia. Sono alcuni dei risultati della statistica degli Svizzeri all’estero realizzata dall’Ufficio federale di statistica (UST).

Al 31 dicembre 2022, i cittadini svizzeri registrati presso rappresentanze ufficiali svizzere all’estero erano più di 800 000, ovvero l’1,5% in più rispetto al 2021. L’aumento è uguale a quello registrato l’anno prima. Negli ultimi 20 anni, tranne che nel 2017, il numero di Svizzeri all’estero ha continuato ad aumentare. 

Rispetto al 2021, l’incremento è stato registrato per tutti i continenti: +2,1% in Asia, +1,9% in Europa, +1,0% in Oceania, +0,7% in America e +0,4% in Africa. Questi aumenti sono dovuti solo in parte alla migrazione degli Svizzeri. Vi contribuiscono anche la differenza tra le nascite e i decessi, come pure le naturalizzazioni. 

Gli Svizzeri si stabiliscono per lo più in Europa 

Degli 800 000 Svizzeri residenti all’estero, 510 900 vivono nel continente europeo (64%). La comunità più grande risiede in Francia (206 400 persone), seguita da quella in Germania (98 100), in Italia (51 200), nel Regno Unito (39 500) e in Spagna (25 800). In tutti questi Paesi il numero di cittadini svizzeri è in crescita; rispetto al 2021, la progressione maggiore è stata registrata in Spagna (+2,8%) e quella minore in Francia (+1,2%). Il Portogallo accoglie solo un numero ristretto di cittadini svizzeri (6100), ma l’incremento registrato nel 2022 è stato uno dei più forti tra i Paesi europei (+12,9%).

E negli altri continenti?

Negli altri continenti risiedevano 289 100 cittadini svizzeri, più precisamente il 23% in America, il 7% in Asia, il 4% in Oceania e il 2% in Africa. Le maggiori comunità di Svizzeri fuori dai confini europei si trovavano negli Stati Uniti (82 700 persone), in Canada (41 200), in Australia (26 100) e in Israele (22 800). In tutti questi Paesi si è registrata una progressione, ma quella più importante è avvenuta in Israele, con un aumento del 3,5% rispetto al 2021. 

Numeri in crescita tra le persone anziane

Gli Svizzeri che risiedono all’estero hanno per il 21% meno di 18 anni, per il 56% dai 18 ai 64 anni e per il 23% 65 anni o più. In tutte le fasce di età il loro numero è in aumento, rispettivamente di +1,6%, +0,8% e +3,4% rispetto al 2021. Come l’anno scorso, l’evoluzione è più marcata tra le persone anziane.

Qual è stata l’evoluzione tra il 2002 e il 2022?

Ad eccezione del 2017, il numero di Svizzeri all’estero ha continuato a crescere. Tra il 2002 e il 2022, è passato da 598 900 a 800 000 persone, registrando una progressione del 34%. In tutti i continenti si riscontra una progressione del numero di cittadini svizzeri, sebbene in modo variabile a seconda del continente. La crescita più forte si osserva in Asia (+115%), dove tra il 2002 e il 2022 il numero di Svizzeri è infatti più che raddoppiato, passando da 25 400 a 54 600. L’evoluzione meno netta si osserva in Africa (+7,3%).

La popolazione degli Svizzeri all’estero è aumentata in varie regioni del mondo, come ad esempio in tutti i Paesi di Europa, America del Nord, Nord Africa e Sud-Est asiatico (risp. +37%, +18%, +59% e +132%). In Europa, gli aumenti maggiori sono stati registrati tra l’altro in Bosnia e Erzegovina, Serbia, Croazia e in Turchia (Türkiye). Negli Stati Uniti e in Canada sono stati pari a +19% e +17%. In Nord Africa, gli aumenti maggiori sono stati registrati in Algeria e Marocco, mentre nel Sud-Est asiatico in Cambogia, Laos e Thailandia.

Altre regioni del mondo, invece, tra il 2002 e il 2022 presentano una contrazione della comunità svizzera, come l’Africa centrale e meridionale (risp. del –24% e –10%). Ciò riguarda la maggior parte dei Paesi di queste due regioni. Un’evoluzione simile si osserva in molti Paesi dei Caraibi e dell’Asia meridionale, dove si è registrata una diminuzione dei cittadini svizzeri.

Emigrazioni in aumento e immigrazioni in calo 

Dal 1992, il saldo migratorio delle persone di nazionalità svizzera è negativo, vale a dire che le emigrazioni sono più numerose delle immigrazioni. Secondo i dati provvisori della statistica della popolazione e delle economie domestiche, 31 300 persone hanno lasciato la Svizzera nel 2022 e 21 900 vi si sono stabilite, portando il saldo migratorio a –9300 persone, contro le –6600 del 2021.

Informazioni complementari si trovano nel PDF seguente.


 

Download comunicato stampa

Alla fine del 2022 oltre 800 000 Svizzeri vivevano all'estero
(PDF, 4 pagine, 209 kB)


Altre lingue


Documenti analoghi

Svizzeri all'estero nel 2022


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/cataloghi-banche-dati.assetdetail.24310231.html