Medienmitteilung

Statistica delle biblioteche 2020 Oltre 8,6 milioni di utilizzazioni di e-book nelle biblioteche svizzere nel 2020

20.12.2021 - Nelle 1499 biblioteche aperte al pubblico censite in Svizzera nel 2020 erano conservati 67,4 milioni di stampati. Le biblioteche hanno registrato 40,2 milioni di prestiti di media fisici e 8,6 milioni di utilizzazioni di e-book. Vi lavoravano oltre 8500 persone salariate e 1700 volontari. Lo confermano i risultati tratti dalla statistica svizzera delle biblioteche, che quest’anno l’Ufficio federale di statistica (UST) ha realizzato sulla base di un’indagine rivista. 

Per la prima volta è possibile tracciare un quadro corredato di cifre dell’intero panorama delle biblioteche aperte al pubblico in Svizzera, distinguendo tra Biblioteche pubbliche (69,9%) e Biblioteche scientifiche (30,1%). Mentre le prime sono destinate alla popolazione in generale, come le biblioteche comunali, le seconde sono più orientate allo studio e alla ricerca, come le biblioteche cantonali, universitarie o specializzate.  

Poco meno di quattro Comuni su dieci possiedono una biblioteca

Quasi tutte le Biblioteche scientifiche (94,5%) sono state rilevate nei Comuni nucleo. La ripartizione delle Biblioteche pubbliche sul territorio, invece, è più equilibrata: il 42,3% si trova in Comuni nucleo, il 32,6% in Comuni di agglomerato e il 25,1% in Comuni rurali. Rispetto ad altri tipi di infrastruttura culturale, l’offerta di biblioteche è più densamente distribuita sul territorio nazionale: ve ne è una nel 39,4% dei Comuni, mentre per i musei questa proporzione è del 26,6% e per i cinema del 7,4%. 

Molti impieghi a tempo parziale e molto volontariato

Nelle biblioteche si lavora molto a tempo parziale: nel 2020 il grado di occupazione medio si attestava al 49,5%, con un netto divario tra il personale salariato delle Biblioteche scientifiche, che è impiegato con un grado di occupazione medio del 64,2%, e quello delle Biblioteche pubbliche, occupato mediamente al 35,4%. Inoltre, nelle Biblioteche pubbliche nel 2020 si annovera anche il doppio dei volontari (in media 1,3 persone) che in quelle scientifiche (0,7 persone).

Offerta di media consistente e diversificata

Nel 2020 si contavano in media quasi 45 000 stampati per biblioteca, con una sostanziale differenza tra le Biblioteche scientifiche, che mediamente possiedono quasi 120 000 stampati, e quelle pubbliche, che ne possiedono circa 13 000. Anche i media elettronici sono maggiormente presenti nelle Biblioteche scientifiche che in quelle pubbliche; lo stesso vale infatti anche per gli e-book, dei quali nelle Biblioteche scientifiche si contano mediamente 193 000 esemplari, contro poco meno di 14 000 detenuti dalle Biblioteche pubbliche.  

Prestiti elettronici nelle Biblioteche scientifiche

Nel 2020 le biblioteche svizzere hanno conteggiato oltre 40 milioni di prestiti di media fisici, 33 dei quali nelle Biblioteche pubbliche. Tale divario si rispecchia nel numero medio di prestiti: quelli di una Biblioteca pubblica sono infatti quasi 32 000, vale a dire il doppio di quelli di una Biblioteca scientifica (un po’ più di 15 000). I media elettronici, invece, sono nettamente più utilizzati nelle Biblioteche scientifiche, con ad esempio quasi 14 000 utilizzazioni di e-book per Biblioteca scientifica contro poco più di 2000 in una Biblioteca pubblica.  

Utenti giovani e utilizzo molto variato

L’ultima statistica delle attività culturali (2019) permette di descrivere i comportamenti della popolazione dai 15 anni in su residente in Svizzera. Nel 2019, ha frequentato una biblioteca o mediateca il 42,7% della popolazione, all’incirca come cinque anni prima (2014: 43,9%). Circa un terzo della popolazione (34,2%) ha frequentato le biblioteche nel tempo libero e un quinto (20,0%) per ragioni di lavoro e/o di formazione. Le donne (46,2%) vi si recano più spesso degli uomini (39,2%). Le persone tra i 15 e i 29 anni (61,5%) le frequentano molto più spesso di quelle delle altre fasce di età.

Tra le numerose attività menzionate nel questionario dell’indagine, nel 2019 il 40,3% della popolazione ha consultato giornali e riviste nelle biblioteche, oltre un terzo ha preso in prestito dei libri (35,1%) e quasi un quarto ha consultato o preso in prestito media elettronici, come e-book (24,0%). Quasi una persona su cinque ha chiesto consulenza al personale (18,0%) o utilizzato l’accesso a Internet in loco (17,3%), una su sette ha utilizzato la biblioteca per lavorare, studiare o fare i compiti (14,1%). Quasi una persona su dieci ha visitato un’esposizione o ha assistito a una lettura o un concerto (9,0%).

Informazioni complementari si trovano nel PDF seguente.


 

Telechargiar la communicaziun a las medias

Oltre 8,6 milioni di utilizzazioni di e-book nelle biblioteche svizzere nel 2020
(PDF, 5 paginas, 928 kB)


Ulteriuras linguas


Documents parentads

Bibliotheken in der Schweiz und ihre Nutzung im Jahr 2020


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/rm/home/statisticas/catalogs-bancas-datas/communicaziuns-pressa.assetdetail.18584381.html