Medienmitteilung

Rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera nel quarto trimestre 2020: l'offerta di lavoro Quarto trimestre 2020: stabile il numero di persone occupate; tasso di disoccupazione ai sensi dell'ILO in crescita al 4,9%

18.02.2021 - Tra il quarto trimestre 2019 e lo stesso trimestre del 2020, il numero di persone occupate in Svizzera è rimasto invariato. Le ore di lavoro settimanali effettive per ogni persona occupata sono diminuite del 2,0%. Nello stesso periodo, il tasso di disoccupazione ai sensi dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) è salito, passando dal 3,9 al 4,9% in Svizzera, e dal 6,6 al 7,5% nell’UE. Questi sono alcuni dei risultati tratti dalla rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera (RIFOS).

In Svizzera, nel quarto trimestre 2020 le persone occupate erano 5,135 milioni, un numero quasi identico a quello dello stesso trimestre dell’anno precedente (5,137 milioni); le persone in lavoro ridotto sono considerate come occupate). Il numero degli uomini occupati si è ridotto dello 0,1%, mentre quello delle donne è ha segnato una progressione dello 0,1%. In termini di equivalenti a tempo pieno (ETP), tra i due trimestri considerati l’occupazione totale è in aumento (+0,6%; uomini: +0,3%; donne: +1,2%). Tra il terzo e il quarto trimestre 2020, una volta corretto secondo le variazioni stagionali, il numero di persone occupate e quello di ETP ha registrato un incremento rispettivamente dello 0,5 e dello 0,6%.

Lavoratori svizzeri e stranieri

Tra i quarti trimestri 2019 e 2020, il numero di persone occupate di nazionalità svizzera e quello delle persone occupate di nazionalità straniera sono rimasti pressoché stabili (con una variazione di risp. –0,1 e +0,2%). Tra le persone occupate straniere, sono in aumento i frontalieri (permesso G: +1,7%), seguiti dai titolari di un permesso di domicilio (permesso C: +1,2%). Il numero delle persone titolari di un permesso di dimora (permesso B o L, in Svizzera da almeno 12 mesi), è rimasto stabile, mentre quello delle persone titolari di un permesso per dimoranti temporanei (permesso L, in Svizzera da meno di 12 mesi) è diminuito sensibilmente (–22,9%).

Disoccupazione in Svizzera e in Europa

Nel quarto trimestre 2020, le persone in Svizzera che risultavano disoccupate ai sensi dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) erano 246 000, ovvero 54 000 in più rispetto all’anno prima. Queste persone disoccupate rappresentavano il 4,9% della popolazione attiva, ovvero una quota superiore a quella osservata nel quarto trimestre del 2019 (3,9%). Una volta corretto secondo le variazioni stagionali, il tasso di disoccupazione si è alzato di 0,2 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, passando dal 5,0 al 5,2%. Tra il quarto trimestre 2019 e il quarto trimestre 2020 la disoccupazione è aumentata sia nell’UE, passando dal 6,6 al 7,5%) sia nella zona euro (ZE19: dal 7,4 all’8,3%).

Disoccupazione giovanile

In Svizzera, tra il quarto trimestre 2019 e lo stesso trimestre del 2020 il tasso di disoccupazione giovanile (persone dai 15 ai 24 anni) ai sensi dell’ILO è calato, passando dal 7,7 al 7,3%, mentre è salito sia nell’UE (dal 14,8 al 17,4%) e nella zona euro (ZE19: dal 15,5 al 18,1%). 

Disoccupazione secondo varie caratteristiche

Fra il quarto trimestre 2019 e il quarto trimestre 2020, il tasso di disoccupazione ha registrato una progressione sia nella fascia di età compresa tra i 25 e i 49 anni, passando dal 3,5 al 5,2%, che in quella tra i 50 e i 64 anni, passando invece dal 3,4 al 4,1%. L’aumento registrato tra gli uomini è stato dal 3,7 al 4,5% e tra le donne dal 4,1 al 5,4%. Tale incremento è stato osservato a tutti i livelli di formazione (nessuna formazione postobbligatoria: dal 6,7 al 7,6%; formazione di grado secondario II: dal 4,0 al 5,1%; formazione di grado terziario: dal 3,0 al 3,9%). Durante lo stesso periodo, il tasso di disoccupazione è aumentato dal 3,0 al 3,8% per le persone di nazionalità svizzera e dal 6,3 al 7,9% per quelle di nazionalità straniera. Nel quarto trimestre 2020, il tasso di disoccupazione ai sensi dell’ILO si è attestato al 5,8% tra le persone provenienti da Paesi dell’UE/AELS/UK e al 12,9% tra quelle provenienti da Paesi terzi. 

Durata della disoccupazione

Nel quarto trimestre 2020, il numero di persone disoccupate di lunga durata ai sensi dell’ILO (1 anno o più) si è attestato a quota 89 000, in aumento di 22 000 persone rispetto al quarto trimestre 2019. La quota di disoccupati di lunga durata sul totale dei disoccupati è salita, passando dal 34,6 al 35,9%. La durata mediana di disoccupazione si è allungata da 215 a 234 giorni.

Marcata flessione delle ore di lavoro nel ramo «Servizi di alloggio e di ristorazione»

Tra il quarto trimestre 2019 e lo stesso trimestre del 2020, la durata settimanale effettiva di lavoro per persona occupata è diminuita del 2,0%. Il calo maggiore è stato registrato per il ramo «Servizi di alloggio e di ristorazione» (–13,9%), seguito dai rami «Trasporto e magazzinaggio» (–6,3%) e «Attività artistiche, di intrattenimento, presso economie domestiche, altro» (–5,2%). I rami nei quali è stata invece constatata una progressione sono «Amministrazione pubblica» (+3,8%) e «Attività finanziarie e assicurative» (+1,7%). Nello stesso lasso di tempo, la durata del lavoro settimanale effettivo si è ridotta più per i lavoratori indipendenti (–5,1%) che per quelli dipendenti (–1,6%). Nel quarto trimestre 2020, il numero medio di giorni di vacanza è diminuito rispetto allo stesso trimestre del 2019 (–19,3%). Questa riduzione delle ferie ha attenuato il calo della durata settimanale effettiva del lavoro.

Di nuovo in aumento il telelavoro tra le lavoratrici e i lavoratori dipendenti

Nel quarto trimestre 2020, il 40,7% delle persone nella categoria dei dipendenti ha lavorato a domicilio almeno occasionalmente (nello stesso trimestre dell’anno precedente la quota si attestava al 29,3%). È in aumento di 4,8 punti rispetto al terzo trimestre 2020, pur restando inferiore rispetto al secondo trimestre (44,2%). Le maggiori quote di personale dipendente che nel quarto trimestre 2020 ha lavorato a domicilio si constatano nei rami «Informazione e comunicazione» (85,8%) e «Attività finanziarie e assicurative» (74,8%) che rimangono a livelli simili a quelli del secondo trimestre 2020.

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Telechargiar la communicaziun a las medias

Quarto trimestre 2020: stabile il numero di persone occupate; tasso di disoccupazione ai sensi dell'ILO in crescita al 4,9%
(PDF, 12 paginas, 351 kB)


Ulteriuras linguas


Documents parentads

Schweizerische Arbeitskräfteerhebung im 4. Quartal 2020: Arbeitsangebot


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/rm/home.assetdetail.15724638.html