Indicatore di legislatura: Emissioni di gas serra


Estratto dall’obiettivo 8: le risorse naturali – come l’acqua, il suolo, l’aria, la foresta, le materie prime rinnovabili e quelle non rinnovabili – nonché la diversità biologica e paesaggistica e un clima stabile sono essenziali per il benessere umano e per l’economia. La crescita economica e demografica mettono sempre più sotto pressione le risorse naturali. In determinati ambiti i limiti planetari sono già superati (cli-ma, azoto, biodiversità). […] Per salvaguardare a lungo termine le risorse naturali occorre utilizzarle in modo sostenibile e parco e, laddove necessario, proteggerle in modo efficace e completo.

Significato dell’indicatore: vari gas dell’atmosfera terrestre hanno un impatto sul bilancio energetico della Terra in quanto limitano l’irradiazione di calore nello spazio. Tale fenomeno viene definito effetto serra. L’effetto serra è di per sé un fenomeno naturale, ma ad accentuarlo sono le emissioni di gas serra prodotte dalle attività umane. La causa principale di questo effetto serra indotto è l’utilizzo di combustibili e carburanti fossili, cui si aggiungono tra l’altro il disboscamento e le emissioni legate ai processi industriali, all’agricoltura e alla gestione dei rifiuti.
Le emissioni di gas serra comprendono la quantità complessiva di gas serra emessi annualmente in milioni di tonnellate di CO2-equivalenti. Con una quota superiore all’80%, il gas serra di origine antropica di gran lunga più importante è il CO2. I valori corrispondono alle emissioni lorde, senza considerare la funzione di assorbimento, e quindi di riduzione dell’anidride carbonica, da parte del bosco, i certificati di riduzione delle emissioni e le emissioni generate all’estero dalle importazioni in Svizzera.

Obiettivo quantificabile: entro il 2020 le emissioni di gas serra in Svizzera sono ridotte globalmente del 20 per cento rispetto al 1990.

Commento

Le emissioni di gas serra, misurate in milioni di tonnellate di CO2-equivalenti, sono calate da 53,7 milioni di tonnellate nel 1990 (anno di riferimento) a 47,2 milioni di tonnellate nel 2017, pari a una riduzione del 12% rispetto al 1990. Le emissioni prodotte nel 2017 sono aumentate di 1 milione di tonnellate rispetto all'anno precedente.

L’evoluzione delle emissioni di gas serra varia nei singoli settori contemplati dall’ordinanza sul CO2. Nel 2017, con 12,6 milioni di tonnellate di CO2-equivalenti, nel settore degli immobili (economie domestiche e servizi) le emissioni sono risultate inferiori del 26% rispetto al 1990 (anno di riferimento). Sono diminuite anche le emissioni dell’industria (compreso l’incenerimento dei rifiuti), che nel 2017 hanno raggiunto 10,7 milioni di tonnellate, il 18% in meno rispetto al 1990. Nel settore dei trasporti, nel 2017 con 15 milioni di tonnellate le emissioni erano superiori di circa 1% rispetto al 1990. Le altre emissioni sono aumentate del 2,4% rispetto al 1990, totalizzando 8,9 milioni di tonnellate nel 2017.

Nell’ambito del Protocollo di Kyoto, la Svizzera si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di gas serra. A livello nazionale, questo impegno è attuato mediante la legge sul CO2, che prevede una riduzione delle emissioni svizzere di gas serra del 20% rispetto al 1990 entro il 2020. Per questo obiettivo di riduzione vengono considerate le prestazioni di assorbimento fornite dal bosco, ma non l’acquisto di certificati di emissione esteri.


Tabelle

Metodologia

L’indicatore mostra l’evoluzione delle emissioni di gas serra dal 1990, in milioni di tonnellate di CO2 equivalenti. I valori corrispondono alle emissioni lorde, senza escludere la funzione di assorbimento da parte del bosco o i certificati di emissione.

A livello internazionale, la Svizzera si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di gas serra nell’ambito del Protocollo di Kyoto. Il primo periodo d’impegno (2008-2012) prevedeva una riduzione delle emissioni annue medie di gas serra dell’8% rispetto al 1990. Durante il secondo periodo d’impegno, quello in corso (2013-2020), le emissioni complessive di tutti i gas serra devono essere ridotte in media del 15,8% rispetto al 1990. A livello nazionale, questo impegno è attuato mediante la legge sul CO2, che chiede che le emissioni svizzere di gas serra siano ridotte del 20% rispetto al 1990 entro il 2020.

Nell’ambito della legge sul CO2 le riduzioni delle emissioni devono essere realizzate sul territorio nazionale, mentre nell’ambito del Protocollo di Kyoto si possono computare anche i certificati di riduzione delle emissioni acquistati all’estero. Il bilancio dei gas serra delle foreste (compresi i prodotti legnosi) è preso in considerazione sia dal Protocollo di Kyoto sia dalla legge sul CO2.

Secondo la legge sul CO2 e il Protocollo di Kyoto, i gas serra sono l’anidride carbonica (CO2), il protossido di azoto (N2O), il metano (CH4) e i gas sintetici (HFC, PFC, SF6 e NF3). Per calcolare l’indicatore, la somma di tutte le emissioni di gas serra è espressa in milioni di tonnellate di CO2 equivalenti: i gas serra vengono cioè classificati secondo i loro effetti sul clima e convertiti in CO2 equivalenti.

I dati provengono dall’inventario dei gas serra della Svizzera, redatto ogni anno dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) secondo le disposizioni della Convenzione dell’ONU sul clima per i Paesi industrializzati e i manuali tecnici dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC). L’inventario dei gas serra non tiene conto di eventuali oscillazioni delle emissioni dovute alle condizioni meteorologiche. Le emissioni del traffico aereo e navale internazionale, invece, vengono riportate nell’inventario dei gas serra conformemente alla Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, ma non nel totale delle emissioni nazionali.

Definizioni

Equivalenti di CO2
Le emissioni di gas serra diversi dal CO2 (CH4, N2O, HFC, PFC, SF6 e NF3) sono convertite in CO2 equivalenti in funzione del loro potenziale di riscaldamento globale (PRG) al fine di renderle meglio comparabili tra loro. Un chilogrammo di CH4 corrisponde a 25 kg di CO2 e 1 kg di N2O equivale a 298 kg di CO2.

Effetto serra
Fenomeno naturale prodotto dai vari gas presenti nell'atmosfera (vapore acqueo, anidride carbonica, metano, protossido di azoto ecc.) che riflettono una parte delle radiazioni di calore emesse dalla Terra. L'aumento della concentrazione di tali gas produce un riscaldamento dell’atmosfera.

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Ambiente, sviluppo sostenibile, territorio
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera

Contatto

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiken/querschnittsthemen/monitoring-legislaturplanung/indikatoren/treibhausgasemissionen.html