Indicatore di legislatura: Abbonati a connessioni Internet a banda larga


Estratto dall’obiettivo 7: un fattore importante dell’attrattiva della piazza economica Svizzera è la sua rete infrastrutturale efficiente sull’intero territorio. […] Anche le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) rivestono un’importanza crescente.

Significato dell’indicatore: la premessa per l’impiego delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) è la diffusione di possibilità tecniche presso i privati, le aziende, gli istituti scolastici e universitari e la pubblica amministrazione. La crescente diffusione delle tecnologie a banda larga è decisiva per lo sviluppo del commercio elettronico, dell’e-government o di altre applicazioni, come per esempio la telefonia via Internet oppure le trasmissioni audio e video.
L’indicatore mostra il numero di abbonati a connessioni Internet fisse a banda larga ogni 100 abitanti nel confronto internazionale. Indica pertanto il grado di diffusione di questa tecnologia.

Obiettivo quantificabile: le condizioni quadro del mercato delle telecomunicazioni contribuiscono a mantenere gli investimenti a un alto livello e la posizione della Svizzera fra i cinque migliori Paesi dell’OCSE per numero di connessioni Internet a banda larga.

Commento

Dal 2003, il numero di abbonati a connessioni Internet fisse a banda larga è in aumento. Alla fine del 2017 si registravano 46,8 accessi a banda larga ogni 100 abitanti, per un totale di 3 952 100 abbonati, contro solo 10,6 ogni 100 abitanti alla fine del 2003. Attualmente la Svizzera occupa dunque una posizione di punta nel confronto OCSE per quanto riguarda le connessioni fisse a banda larga: nel dicembre 2017 era infatti al primo posto tra i Paesi membri dell’OCSE, davanti alla Danimarca. Limitando l’osservazione alle connessioni in fibra ottica, la Svizzera è invece sotto la media dell’OCSE. Ciò può essere spiegato con l’elevata diffusione, sul territorio svizzero, delle connessioni a banda larga basate su altre tecnologie (cavo e DSL). Ad occupare i primi posti nella classifica dei Paesi con connessioni in fibra ottica sono attualmente la Corea e il Giappone.

Nel 2016, 18,5 abbonati ogni 100 abitanti possedevano una connessione a banda larga con una velocità compresa tra 25 e 100 megabit al secondo (Mbps) e altrettanti abbonati ogni 100 abitanti avevano una connessione che superava 100 Mbps.

Nel 2017 il 93% delle economie domestiche svizzere disponeva di una connessione Internet. La Svizzera si collocava quindi al di sopra della media dei Paesi dell’UE-28 (87%).

L’uso di Internet varia in funzione del livello di formazione. All’inizio del 2018 utilizzava Internet più volte alla settimana il 97% delle persone in possesso di un diploma di grado terziario (scuole universitarie) contro l’85% delle persone con un diploma di grado secondario II e il 70% delle persone che non sono andate oltre la scuola dell’obbligo.


Tabelle

Metodologia

Il numero degli abbonati a connessioni Internet fisse a banda larga è calcolato ogni 100 abitanti. I dati sono raffrontati nel contesto internazionale. Le connessioni Internet fisse a banda larga includono DSL, modem via cavo, fibra ottica, satellite, servizi hertziani terrestri e altre tecnologie a banda larga. Solitamente si considera a banda larga una connessione con una velocità di trasmissione superiore a 256 chilobit per secondo (kbit/s).

L’OCSE pubblica i dati due volte all’anno. I dati relativi alla Svizzera si basano su stime realizzate dall’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) sulla base della statistica ufficiale sulle telecomunicazioni (rilevamento annuale presso i fornitori di servizi di telecomunicazione).

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Ambiente, sviluppo sostenibile, territorio
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera

Contatto

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiken/querschnittsthemen/monitoring-legislaturplanung/indikatoren/abonnenten-breitband-internet.html