Violenza domestica

Nel 2023 la polizia ha registrato 19 918 reati di violenza domestica (2022: 19 978). La cifra è rimasta a un livello analogo a quello dei quattro anni precedenti (–0,3% rispetto al 2022).

Le vie di fatto (32%), le minacce (21%), le ingiurie (19%) e le lesioni semplici (10%) costituiscono l’82% (2022: 83%) di tutti i reati commessi nell’ambito della violenza domestica che sono stati registrati dalla polizia. Dal 2009 questi valori sono rimasti piuttosto stabili. Le lesioni gravi (totale: 147 reati) e la violenza carnale (totale: 368 reati) sono aumentate rispetto all’anno precedente (risp. +19,5% e +19,9%).

Le persone danneggiate che sono state registrate dalla polizia nel 2023 sono 11 479, di cui il 70,1% persone di sesso femminile. Queste cifre restano molto vicine a quelle dell’anno precedente (2022: 11 388 persone danneggiate, di cui il 70,2% persone di sesso femminile).

Nel 2023, gli omicidi consumati commessi nella sfera domestica sono stati 25 (2022: 25), tale rappresenta il 47,2% di tutti gli omicidi consumati registrati dalla polizia in Svizzera (totale: 53). Delle 25 vittime, 16 sono state uccise nell'ambito di una relazione da attuali o ex partner (14 donne e 2 uomini). Le persone uccise all’interno della propria famiglia o da persone con un altro vincolo di parentela sono state 4 bambine e 5 adulti (2 donne e 3 uomini).

Introduzione

Dalla revisione della statistica criminale di polizia (SCP) nel 2009 sono a disposizione informazioni statistiche dettagliate sui reati registrati dalla polizia nonché sulle persone danneggiate e su quelle imputate in ambito domestico.

Dal punto di vista statistico la definizione di violenza in un ambiente sociale ristretto non è il risultato di disposizioni legali, ma scaturisce dalla relazione tra l’imputato e il danneggiato. In tal senso la violenza domestica può essere definita solo attraverso concrete fattispecie penali. Per queste fattispecie penali le autorità cantonali di polizia devono rilevare che tipo di relazione intercorreva tra l’imputato e il danneggiato al momento del reato. Se la relazione tra la persona imputata e quella danneggiata è o era di coppia, genitori-figli o di altra natura familiare, i reati registrati dalla polizia vengono attribuiti alla sfera domestica.

Reati di violenza registrati dalla polizia nella sfera domestica

Nel 2023 la polizia ha registrato 19 918 reati commessi in ambito domestico, pari a una diminuzione dello 0,3% (- 60 reati) rispetto all’anno precedente.

Proporzione della violenza domestica rispetto agli atti violenti registrati dalla polizia

Per i reati selezionati attinenti alla sfera domestica, la relazione tra la persona imputata e quella danneggiata viene rilevata e ciò permette di registrare questi reati statisticamente come violenza domestica (veda la definizione di violenza domestica). I calcoli considerano solo i reati in cui sia stata registrata sia la persona imputata che il tipo della sua relazione con la persona danneggiata. Nel 2021 la proporzione della violenza domestica era pari al 38%.

Rapporto tra le persone danneggiate e le persone imputate

Dal grafico seguente si evince che nel 2021 il 51% di un totale di 19 341 dei reati registrati dalla polizia nella violenza domestica sono stati commessi all’interno di una coppia e il 27% in una ex coppia. La ripartizione tra i vari tipi di relazione differisce a seconda del reato (cfr. file Excel di seguito "Violenza domestica: Reati violenti registrati dalla polizia secondo la relazione").

Violenza grave: vittime e persone imputate di omicidio

Ai sensi della SCP gli omicidi sono considerati secondo i seguenti articoli del CP: art. 111 omicidio intenzionale, art. 112 assassinio, art. 113 omicidio passionale e art. 116 infanticidio.

Nel 2023 sono state uccise 25 persone in ambito domestico, di cui 20 persone di sesso femminile. Il 64% dei 25 omicidi è stato commesso all’interno di una coppia o ex coppia. Gli omicidi sono stati commessi da 23 persone imputate, di cui 20 persone di sesso maschile.

Persone danneggiate

Nel 2023 la polizia ha registrato 11 479 persone danneggiate, una cifra in aumento dello 0,8% rispetto all’anno precedente (2022: 11 388 persone danneggiate). Il grafico sottostante mostra il numero di donne, uomini e persone minorenni danneggiati per gli anni dal 2009 al 2023. Nel 2023 sul totale delle persone danneggiate il 61% erano donne, il 24% uomini e il 15% persone minorenni. Dall’inizio della statistica, nel 2009, questi valori sono cambiati; all’epoca, tra tutte le persone danneggiate registrate dalla polizia vi era il 69% di donne, il 20% di uomini e l’11% di persone minorenni.

Persone imputate

Nel 2023 la polizia ha registrato 10 792 persone imputate, una cifra in aumento dello 0,5% rispetto all’anno precedente (2022: 10 737 persone imputate). Il grafico sottostante mostra il numero di donne, uomini e persone minorenni imputati per gli anni dal 2009 al 2023. Nel 2023 sul totale delle persone imputate il 71% erano uomini, il 26% donne e il 3% persone minorenni. Dall’inizio della statistica, nel 2009, questi valori sono cambiati; all’epoca, tra tutte le persone imputate registrate dalla polizia vi era il 79% di uomini, il 19% di donne e il 2% di persone minorenni.

Informazioni supplementari

Tabelle

Grafici

Pubblicazioni

Comunicati stampa

Basi statistiche e rilevazioni

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Criminalità e diritto penale
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera

Contatto

Nota

Le pagine in italiano offrono un contenuto ridotto. Per un'informazione più completa si prega di consultare le pagine in tedesco o francese (cfr. link qui sopra).

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiken/kriminalitaet-strafrecht/polizei/haeusliche-gewalt.html