MONET – Disoccupazione


Le persone che lo desiderano dovrebbero poter soddisfare i propri bisogni grazie a un impiego valorizzante

Nei Paesi sviluppati la disoccupazione è una delle principali cause di povertà e di esclusione sociale. La statistica delle persone disoccupate ai sensi dell’ILO1 censisce tutte le persone disoccupate in cerca di lavoro ed è pertanto più ampia della spesso citata statistica della disoccupazione, la quale considera soltanto le persone in cerca di lavoro registrate presso gli Uffici regionali di collocamento (URC).

Cresce il tasso di disoccupati ai sensi dell'ILO
  • Dal 1991 al 2018 il tasso di disoccupati ai sensi dell'ILO è aumentato e ha subito importanti fluttuazioni; nel 2° trimestre 2018 ha raggiunto il 4,6%.
  • Il tasso di disoccupati ai sensi dell'ILO dipende in buona parte dalla congiuntura.
  • Nel 2° trimestre 2018 quasi 226 000 persone erano disoccupate. Oltre 357 000 persone erano sottoccupate, ovvero lavoravano per una durata inferiore alla norma ma avrebbero voluto lavorare di più ed erano disponibili a farlo.
  • Tra i giovani attivi (15-24 anni), il tasso di disoccupati ai sensi dell'ILO è mediamente quasi 1,5 volte superiore (6,4% nel 2° trimestre 2018) a quello dell’insieme della popolazione attiva in età lavorativa (15-64 anni).

 

1 ILO: International Labour Organization (Organizzazione internazionale del lavoro)


Tabelle

Contatto

Federal Statistical Office Sezione Ambiente, sviluppo sostenibile, territorio
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera

Contatto

Nota

Le pagine in italiano offrono un contenuto ridotto. Per un'informazione più completa si prega di consultare le pagine in tedesco o francese (cfr. link qui sopra).

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/sviluppo-sostenibile/monet/indicatori-chiave/soddisfacimento-delle-esigenze/disoccupazione.html