Politica

La fiducia nelle istituzioni in Svizzera, l’interesse per la politica, la frequenza di partecipazione alle votazioni federali, l’orientamento politico e la parità delle opportunità tra la popolazione svizzera e straniera residente in Svizzera sono considerati indicatori delle condizioni di vita, d’integrazione e di coesione sociale.

Livello alto di fiducia nella polizia, nel sistema giudiziario e nel sistema politico

Nel 2018, il livello di fiducia della popolazione di 16 anni e più nei confronti delle istituzioni svizzere (di polizia, giudiziarie o politiche) è globalmente elevato. Il 67,0% della popolazione dichiara un elevato grado di fiducia nella polizia (8 a 10 su una scala da 0 – nessuna fiducia a 10 – piena e totale fiducia), il 54,2% nel sistema giudiziario e il 45,9% nel sistema politico.

La percentuale di donne che dichiarano un livello di fiducia elevato è inferiore a quella degli uomini, per tutte e tre le istituzioni. Lo stesso può dirsi delle persone svizzere rispetto alle straniere. Solo il 38,5% delle donne svizzere dichiara un livello di fiducia elevato nel sistema politico svizzero.

Il livello di fiducia nella polizia aumenta nettamente con l’età. Il livello di reddito e di istruzione influenzano poco il livello di fiducia nella polizia. Viceversa, le persone con un livello di reddito più elevato e quelle con una formazione terziaria hanno maggiore fiducia nei sistemi politico e giudiziario rispetto al resto della popolazione.

Le persone con situazione finanziaria difficile, che soffrono di deprivazioni materiali o a rischio di povertà dichiarano una fiducia minore nelle istituzioni svizzere.

L’interesse per la politica nonché la partecipazione alle votazioni federali diminuisce notevolmente in caso di situazioni socio-economiche sfavorevoli

Nel 2018 il 31,1% della popolazione di 16 anni e più residente in Svizzera dichiara un elevato interesse per la politica (da 8 a 10 su una scala da 0 – per niente interessato a 10 – molto interessato). Il 66,2% delle persone svizzere di 18 anni e più residenti in Svizzera dichiara di partecipare ad almeno 8 votazioni federali su 10.

L’interesse per la politica e la partecipazione alle votazioni federali aumentano notevolmente dopo i 50 anni e sono nettamente più elevati per gli uomini che per le donne, in particolare per quanto riguarda l’interesse per la politica. Il 38,9% degli uomini dichiara un interesse elevato per la politica, contro il 23,5% delle donne. Al contempo, il 69,7% degli uomini dichiara di partecipare ad almeno 8 votazioni su 10 contro il 62,9% delle donne. La differenza tra uomini e donne è pertanto molto più marcata per quanto riguarda l’interesse per la politica che nella partecipazione alle votazioni federali.

La percentuale di persone che dichiara di partecipare ad almeno 8 votazioni federali su 10 e di avere un interesse elevato alla politica aumenta con il livello di istruzione o il reddito. La partecipazione alle votazioni federali cala più fortemente dell’interesse per la politica tra le persone che si trovano in una situazione economica sfavorevole (persone a rischio di povertà o che soffrono di deprivazioni materiali). Le persone con deprivazioni materiali sono ad esempio 1,3 volte meno interessate alla politica di quelle che non ne soffrono, mentre dichiarano di partecipare 1,4 volte meno alle votazioni federali.

Schieramento politico influenzato meno dalla situazione economica che dall’età e dal sesso

A livello globale, il 10,9% della popolazione di 16 anni e più si posiziona completamente a sinistra (valori da 0 a 2 su una scala da 0 – completamente a sinistra a 10 – completamente a destra; il 5 rappresenta il centro), l'11,7% completamente a destra (da 8 a 10 su 10) e il 36,4% si colloca al centro. Lo schieramento generale è chiaramente al centro con una media di 5.0.

Età e sesso hanno un’influenza netta sullo schieramento politico. Le persone giovani e le donne tendono a posizionarsi più a sinistra; lo stesso può dirsi delle persone residenti in zone densamente popolate.

Per contro, il livello di istruzione, di reddito, l’esposizione o meno al rischio di povertà o alle deprivazioni materiali influenzano poco lo schieramento politico. Le persone con un livello di formazione terziario si schierano meno spesso al centro a vantaggio della sinistra.

Quasi tre persone su quattro ritengono che le persone straniere residenti in Svizzera debbano avere le stesse opportunità delle persone svizzere

Alla domanda «È a favore che gli stranieri che vivono in Svizzera abbiano le stesse opportunità degli svizzeri o a favore di migliori opportunità per gli svizzeri?» il 71,3% della popolazione di 16 anni e più si dichiara a favore dell’uguaglianza. Solo il 23,3% della popolazione ritiene che le persone svizzere debbano avere maggiori opportunità e il 5,4% è senza opinione.

Circa l’80% delle persone giovani dai 18 ai 24 anni ritiene che le persone straniere debbano beneficiare delle stesse opportunità di quelle svizzere. Questa percentuale diminuisce con l’età per raggiungere il 60,7% tra le persone di 75 anni e più.

Le persone straniere (76,0%) si dichiarano globalmente più favorevoli all’uguaglianza rispetto a quelle svizzere (69,8%). Tra le persone straniere, l’80,6% di quelle originarie dell’Europa settentrionale e occidentale è a favore della parità di opportunità; tra quelle dell’Europa del sud la percentuale è del 75,9%.

La popolazione delle zone densamente popolate è maggiormente a favore di una Svizzera paritaria (74,9%) rispetto alle zone scarsamente popolate (67,3%).

Più il grado di istruzione o i redditi sono elevati, più la parità tra persone svizzere e straniere residenti in Svizzera viene difesa. Le persone a rischio di povertà (69,0%) o con deprivazioni materiali (66,6%) sono leggermente meno favorevoli alla parità di opportunità.

Informazioni supplementari

Tabelle

Grafici

Comunicati stampa

Basi statistiche e rilevazioni

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Reddito, consumo e condizioni di vita
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera
Tel.
+41 58 463 68 04

Contatto

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/situazione-economica-sociale-popolazione/situazione-sociale-benessere-poverta/benessere-soggettivo-e-condizioni-di-vita/politica.html