Comunicato stampa

Costi e finanziamento del sistema sanitario 2013: cifre definitive I costi della salute ammontano a quasi 70 miliardi

Esiste anche una versione più recente del presente documento, disponibile al link seguente:
Spese sanitarie complessive nel 2017 pari a 82,5 miliardi di franchi

Neuchâtel, 20.10.2015 (UST) - Nel 2013, i costi del sistema sanitario ammontavano complessivamente a 69,2 miliardi di franchi, con una progressione del 2,5% rispetto all'anno precedente. Le spese pro capite sono salite a 713 franchi (+9 franchi) al mese. Il rapporto tra costi del sistema sanitario e prodotto interno lordo è salito al 10,9%. Sono questi i risultati che emergono dalle cifre definitive più recenti dell'Ufficio federale di statistica (UST) sui costi e sul finanziamento del sistema sanitario.

Nel 2013 i costi della salute sono saliti del 2,5%, ovvero meno rispetto alla tendenza degli ultimi cinque anni (+3,5%). Siccome la prestazione economica è aumentata dell'1,7%, il rapporto tra i costi del sistema sanitario e il prodotto interno lordo (PIL) è salito al 10,9%.

Le spese ospedaliere rimangono pressoché stabili, senza tuttavia segnare una nuova tendenza

Quest'anno, le spese sanitarie per gli ospedali, cresciute dell'1,4%, sono rimaste pressoché stabili. L'aumento minimo delle spese ospedaliere va tuttavia osservato in relazione alla forte crescita dell'anno precedente, pari al 7,4%. Se si calcola la media dei due periodi, la crescita risulta del 4,3%, il che corrisponde pressappoco al tasso di crescita degli ultimi cinque anni (+4,1%). Nel commercio al dettaglio (-3,3%) è stata osservata una retrocessione delle spese, che può essere in parte ricondotta alle mutate condizioni di finanziamento degli apparecchi acustici e al loro effetto positivo sulle vendite di tali prodotti negli anni precedenti. Per gli altri fornitori di prestazioni, il tasso di crescita corrisponde per lo più alla tendenza degli ultimi cinque anni. Le spese supplementari si elevano a 1,7 miliardi di franchi, e nella misura dell'82,1% (1,4 miliardi) sono imputabili all'aumento delle spese di studi medici, case di cura e ospedali, che rappresentano complessivamente il 72,0% dei costi della salute.

Le economie domestiche sempre più oberate dai premi - ma sgravate dai rimanenti pagamenti diretti

Analogamente agli anni precedenti, i quattro quinti dei 69,2 miliardi di franchi dei costi del sistema sanitario sono stati finanziati dall'assicurazione di base secondo la Legge sull'assicurazione malattie (36,7%), dalle economie domestiche (23,8%) e dallo Stato (20,1%). In Svizzera le spese mensili per la sanità sono state di 713 franchi pro capite, 9 franchi in più dell'anno precedente. Di questi, 262 franchi pro capite (+17) sono stati coperti dalle prestazioni dell'assicurazione malattie obbligatoria, 46 franchi (+2) da altre assicurazioni come l'AVS, l'AI e l'assicurazione contro gli infortuni, 32 franchi (+/-0) da altri enti della sicurezza sociale nonché da prestazioni sociali legate al bisogno e 52 franchi (+1) dalle assicurazioni complementari. Lo Stato ha finanziato 144 franchi (+1) e le fondazioni di diritto privato 7 franchi (+/-0). Le economie domestiche hanno quindi dovuto versare, oltre ai premi assicurativi, i rimanenti 170 franchi (-12) (soprattutto per prestazioni di case di cura, cure odontoiatriche e partecipazione ai costi (ambulatoriali o stazionari) dell'assicurazione malattie.


 

Download comunicato stampa

I costi della salute ammontano a quasi 70 miliardi
(PDF, 6 pagine, 163 kB)


Altre lingue


Documenti analoghi

Costi e finanziamento del sistema sanitario nel 2013: Dati definitivi


 

Nota

Le pagine in italiano offrono un contenuto ridotto. Per un'informazione più completa si prega di consultare le pagine in tedesco o francese (cfr. link qui sopra).

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/salute/costi-finanziamento.assetdetail.39963.html