Lingue

La ripartizione delle lingue nazionali ha subito cambiamenti relativamente marcati durante gli ultimi quattro decenni. Le quote relative al tedesco, all'italiano e al romancio come lingua(e) principale(i) sono diminuite, mentre quelle relative al francese e alle lingue non nazionali sono aumentate. L'inglese e il portoghese sono le due lingue non nazionali menzionate più frequentemente.

Tra il 1970 e il 2019, la quota di persone che hanno indicato il tedesco (o lo svizzero tedesco) come lingua/e principale/i è diminuita, passando dal 66 al 62%. Anche per l'italiano (o il dialetto ticinese o italo-grigionese) e il romancio si registrano diminuzioni che vanno dall'11 all'8%, rispettivamente dallo 0,8 allo 0,5%. Nello stesso periodo, la quota di persone che hanno indicato il francese passa invece dal 18 al 23%. La quota di persone che hanno indicato una lingua non nazionale aumenta fortemente, principalmente grazie alla possibilità, dal 2010, di poter indicare più lingue principali.

Informazioni supplementari

Tabelle

Pubblicazioni

Comunicati stampa

Basi statistiche e rilevazioni

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Demografia e migrazione
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera

Contatto

Nota

Le pagine in italiano offrono un contenuto ridotto. Per un'informazione più completa si prega di consultare le pagine in tedesco o francese (cfr. link qui sopra).

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/popolazione/lingue-religioni/lingue.html