Raffronti internazionali

Età media della donne

Nel 2016 l’indicatore sintetico della fecondità in Svizzera si situava, con 1,54 figli per donna, leggermente al di sotto della media europea di 1,60.

Alla nascita del primo figlio le donne in Svizzera avevano mediamente 30,7 anni, e perciò rientrano, di poco alle spalle delle donne viventi in Spagna e in Italia, tra le madri più vecchie d’Europa.  In Europa l'età media in cui si diventa madre per la prima volta è di 29 anni.

Nati vivi fuori dal matrimonio

Tra i Paesi considerati in questa sede, la Svizzera, con il 24%, presenta la quota nettamente minore di nascite fuori dal vincolo matrimoniale; anche in Italia le nascite da madri non sposate sono quasi altrettante (28%). La media europea ammonta al 42%, mentre in Francia, in Svezia e in Danimarca addirittura la maggioranza dei figli nasce da coppie non sposate.

Tasso d’attività professionale

Nel raffronto internazionale la Svizzera salta all’occhio per tassi di occupazione superiori alla media: il 95% degli uomini trai  25 e i 54 anni e l’85% delle donne della stessa fascia di età sono occupati. Nell’UE–28 i valori corrispondenti ammontano rispettivamente all’86 e al 74%.
Le donne con figli presentano i tassi di occupazione minori. In Svizzera l’occupazione è sensibilmente più diffusa tra le madri che vivono sole con il proprio figlio (90%) che tra quelle che vivono con un partner (80%). Nell’UE–28 non si registrano differenze sostanziali tra gli stessi due gruppi.

Persone attive occupate a tempo parziale

L’elevata partecipazione alla vita attiva in Svizzera, in particolare delle donne con figli, è in parte relativizzata da un tasso di occupati a tempo parziale alto. Rispetto all’UE–28, gli occupati a tempo parziale sono circa il doppio.
Sia in Svizzera che in Europa le donne tra i 25 e i 54 anni sono occupate a tempo parziale in media  almeno quattro volte tanto quanto gli uomini della stessa fascia di età. 

Custodia di bambini complementare alla famiglia

In Svizzera il 30% dei figli sotto i tre anni sono accuditi in un contesto istituzionale per almeno un’ora alla settimana.  Questo la colloca molto lievemente al di sopra della media UE del 28%.
In Svizzera i bambini piccoli sono collocati relativamente spesso ma per un periodo limitato in un asilo nido o presso una mamma diurna appartenente  a una rete organizzata. Diverso è il caso della Danimarca (estremo), ad esempio,  dove quasi i due terzi dei bambini sotto i tre anni trascorrono oltre 30 ore alla settimana in strutture di custodia.

Reddito disponibile equivalente

In generale le economie domestiche con figli presentano un tenore di vita inferiore rispetto a quelle senza figli, con differenze anche molto sensibili a seconda del Paese.

Tra i Paesi considerati in questa sede, è in Svizzera che si osserva la maggiore diminuzione di tenore di vita tra un'economia domestica formata da due adulti di meno di 65 anni senza figli e una composta da due genitori e uno o due figli.

Nella maggior parte dei Paesi il tenore di vita più basso è quello delle economie domestiche monoparentali e di quelle comprendenti tre o più figli.

Solidarietà finanziaria tra le generazioni

La dichiarazione di praticare solidarietà finanziaria intergenerazionale è particolarmente vera per la Francia. Di contro, le dichiarazioni relative alla solidarietà sono invece poco supportate in Norvegia, dove vi aderiscono meno della metà di uomini e donne. Oltre a fattori culturali, è possibile che tale risultato sia condizionato dalla ivi vigente buona protezione sociale in caso di disoccupazione, malattia, inabilità al lavoro nonché al momento del pensionamento. La Svizzera e la Germania si situano tra questi due opposti, con quote di adesione alle affermazioni di praticata solidarietà analoghe.

Prestazioni sociali per famiglie e figli

In Svizzera le prestazioni sociali per le famiglie e i figli, come per esempio gli assegni famigliari, i congedi di maternità o di paternità o i sussidi per gli asili nido, rappresentano l’1,5% del PIL. Sono dunque superiori a quelle dei Paesi Bassi, del Portogallo e della Spagna ma inferiori a quelle di numerosi Paesi dell’Europa centrale e del Nord, come la Danimarca, la Germania e la Svezia. Il livello delle prestazioni sociali per le famiglie e i figli in Svizzera è d'altronde piuttosto modesto se confrontato con quello di Paesi con un reddito simile, come per esempio l’Austria (2,8% del PIL).

Informazioni supplementari

Link

Basi statistiche e rilevazioni

Contatto

Ufficio federale di statistica Sezione Demografia e migrazione
Espace de l'Europe 10
CH-2010 Neuchâtel
Svizzera

Contatto

Nota

Le pagine in italiano offrono un contenuto ridotto. Per un'informazione più completa si prega di consultare le pagine in tedesco o francese (cfr. link qui sopra).

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/popolazione/famiglie/raffronti-internazionali.html