27.04.2021 - Nuove informazioni statistiche

Panorama museale e frequentazione dei musei in Svizzera: evoluzione in 5 anni

Nel periodo 2015–2019 il panorama museale svizzero è rimasto stabile, sia per quanto concerne il numero di musei, oggetti conservati ed esposizioni, che per quanto riguarda i giorni di apertura. Tra il 2015 e il 2019 si osserva un aumento marcato delle entrate dei musei (da 12,1 a 14,2 mio.), riconducibile in particolare all’incremento del numero di visitatori nei musei a forte affluenza di pubblico, ovvero quelli che ogni anno registrano almeno 50 000 ingressi e che rappresentano soltanto il 5% dei musei. Sono in aumento anche gli eventi organizzati dai musei, ovvero vernissage, conferenze, proiezioni ecc.: sono passati da 31 000 nel 2015 a 37 000 nel 2019. 
  
In Svizzera, ad aver frequentato musei, esposizioni o gallerie è stata la maggioranza della popolazione, sia nel 2019 (71%) che nel 2014 (72%). Queste istituzioni culturali rientrano tra le più frequentate: seguono infatti a ruota i monumenti e siti (74%) e i concerti di ogni genere (72%). Si constatano comunque differenze in funzione del profilo sociodemografico: il livello di formazione ha un ruolo determinante per la visita di tutte le istituzioni museali, mentre l’età e in parte il sesso differenziano il pubblico per quanto concerne i tipi di musei visitati. In cinque anni, la quota di persone con livello di formazione di scuola dell’obbligo che hanno visitato musei o esposizioni è diminuita: nel 2014 lo aveva fatto il 38% di loro, mentre nel 2019 il 30%. 

Tema Cultura, media, società dell'informazione, sport

Documenti correlati



Nota

Le pagine in italiano offrono un contenuto ridotto. Per un'informazione più completa si prega di consultare le pagine in tedesco o francese (cfr. link qui sopra).

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/cataloghi-banche-dati/grafici.gnpdetail.2021-0262.html