29.09.2020 - Nuove informazioni statistiche

Conti dell'energia, delle emissioni atmosferiche e delle imposte legate all'ambiente nel 2018

Nel 2018, l’impronta di gas serra della Svizzera ammontava a 114 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti, di cui il 65% emesso all’estero. Dal 2000, tale impronta è diminuita dell’11%; nello specifico, le emissioni interne sono calate del 15% mentre quelle legate alle importazioni dell’8%.

Nel 2018, l’economia ha consumato due terzi dell’energia utilizzata in Svizzera. Da parte loro, le economie domestiche ne hanno consumato circa un terzo. Dal 2000 al 2018, il consumo di energia dell’economia è aumentato del 2,1%. Quello delle economie domestiche, invece, è diminuito del 3,7%.

Tra il 1990 e il 2019, i gettiti provenienti dalle imposte legate all’ambiente sono più che raddoppiati, passando da 4,5 a 10,1 miliardi di franchi a prezzi correnti. Nel 2019 provenivano per il 70% da imposte sull’energia, per il 28% da imposte sui trasporti e per il 3% da imposte sulle emissioni. Lo stesso anno corrispondevano all’1,4% del prodotto interno lordo (PIL) e al 5,1% del totale del gettito fiscale e dei contributi sociali. Va notato che in seguito a un cambiamento nella classificazione operato nel quadro della revisione dei Conti nazionali (CN) del 2020, la tassa sul traffico pesante e il contrassegno autostradale non sono più considerati come imposte, ma come tasse.

Tema Territorio e ambiente

Documenti correlati




https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/statistiche/cataloghi-banche-dati.gnpdetail.2020-0325.html