Comunicato stampa

Trasporto merci nel 2021 Nel 2021 il trasporto merci in Svizzera è aumentato del 4%

Esiste anche una versione più recente del presente documento, disponibile al link seguente:
Nel 2022 il trasporto merci in Svizzera è cresciuto meno del PIL

22.11.2022 - Nel 2021 le prestazioni del trasporto merci su strada sono aumentate del 2,7% e su rotaia del 6,2%, il che risulta complessivamente in un incremento dei trasporti del 4,0%. Il numero di chilometri percorsi dai veicoli pesanti per il trasporto merci su strada è stato il più alto degli ultimi 20 anni. Anche il trasporto di container con battelli della navigazione sul Reno e su rotaia ha raggiunto cifre da record nel 2021. È quanto emerge dalla statistica del trasporto merci realizzata dall’Ufficio federale di statistica (UST). 

Considerando che una tonnellata-chilometro corrisponde al trasporto di una tonnellata per un chilometro, nel 2021 le prestazioni di trasporto sulla rete stradale e ferroviaria svizzera hanno totalizzato 27,8 miliardi di tonnellate-chilometri, ovvero il 4,0% in più rispetto all’anno precedente. Il trasporto merci su rotaia ha registrato un incremento maggiore (+6,2%) rispetto a quello su strada (+2,7%). Anche rispetto al 2019, l’anno precedente il vero e proprio inizio della pandemia di COVID-19, entrambi i vettori hanno aumentato le loro prestazioni di trasporto (ferrovia: +3,0%, strada: +1,7%).

Nuovo record delle prestazioni chilometriche

Nel 2021 i veicoli pesanti per il trasporto merci su strada (peso totale superiore a 3,5 t) hanno percorso in Svizzera 2273 milioni di chilometri, facendo registrare un nuovo picco dall’introduzione della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP) nel 2001. 

Nel 2021, circa il 78% (1776 mio. di km) delle prestazioni di trasporto complessive dei veicoli pesanti sono da ascrivere a veicoli nazionali e il 22% (497 mio. di km) a veicoli stranieri. Anche i veicoli nazionali hanno quindi registrato un nuovo valore record, mentre per i veicoli stranieri sono già state registrate prestazioni chilometriche maggiori (dal 2001 hanno oscillato tra 470 e 509 mio. di km).

Nel 2021, alle prestazioni chilometriche dei veicoli pesanti vanno ad aggiungersi circa 4947 milioni di chilometri percorsi da veicoli leggeri per il trasporto di merci (peso totale di 3,5 t al massimo; soprattutto autofurgoni). Parallelamente alla continua crescita della quantità di questi veicoli, sono in costante aumento anche le loro prestazioni chilometriche, tanto che nel 2021 erano di circa il 67% superiori a quelle del 2000.

Meno emissioni di gas nocivi grazie al progresso tecnico

I veicoli pesanti per il trasporto di merci sono suddivisi in classi di emissione (classi euro) da 1 a 6 a seconda delle loro emissioni di gas nocivi, laddove la classe euro 6 presenta i valori limite più severi. Il progresso tecnico e il continuo rinnovo del parco veicoli fanno sì che i veicoli in circolazione sulle strade svizzere siano sempre più ecocompatibili. Questo sviluppo, inoltre, è incoraggiato dalla tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP), in base alla quale per i veicoli a bassa emissione di gas nocivi sono applicate aliquote della tassa più basse. 

Nel 2021 la quota di veicoli euro 6 sul totale delle prestazioni chilometriche dei veicoli pesanti svizzeri per il trasporto merci era dell’80%. La quota di veicoli euro 5, che aveva raggiunto il picco nel 2013 e da allora è diminuita a favore dei veicoli euro 6, nel 2021 si attestava a non più del 17%. Tra il 2010 e il 2021 la quota in termini di prestazioni chilometriche delle classi euro più vecchie (da 1 a 4) è diminuita dal 50 al 3%.

Continua l’ascesa del trasporto combinato di merci

Diversi sono i vettori interessati dal trasporto combinato (strada, ferrovia, acqua), che comporta il trasbordo non della merce trasportata bensì del contenitore di quest’ultima (p. es. il container). Il trasporto combinato si regge sul principio secondo cui la maggior parte della tratta debba essere percorsa su ferrovia o per via d’acqua (percorso principale), mentre il percorso iniziale e finale su strada va mantenuto per quanto possibile breve. 

Nel 2021 nei porti renani svizzeri a Basilea sono stati trasbordati 79 214 container, 32 386 container da 20 piedi e 46 828 container da 40 piedi. Convertito nella misura standard internazionale di TEU (Twenty foot Equivalent Units), il risultato è un volume di trasbordo record di 126 042 unità, il 10,5% in più rispetto all’anno precedente. Questo picco è particolarmente notevole se si considera che nel 2021 i battelli sul Reno hanno potuto operare solo in misura limitata, sia in estate (a causa dell’acqua alta) che nel tardo autunno (a causa dell’acqua bassa). Inoltre, le catene di approvvigionamento globali hanno avuto ancora disagi a causa da un lato della pandemia di COVID-19 e dall’altro a causa del battello container «Ever Given», che nel marzo 2021 ha bloccato per sei giorni il canale di Suez. 

Il 2021 è stato un anno record anche per il trasporto combinato di merci su rotaia: un totale di 1,37 milioni di container, casse mobili e semirimorchi sono stati trasportati su rotaia, il 9,7% in più rispetto al 2020. Il trasporto di autocarri e autoarticolati interi, la cosiddetta «autostrada viaggiante», è addirittura aumentato del 20,4% rispetto all’anno precedente. Tuttavia, questo segmento non ha ancora recuperato il calo del 2020, quando l’operatività dell’autostrada viaggiante era stata fortemente ridotta a causa della pandemia di COVID-19 (2019: 86 000 veicoli trasportati; 2020: 54 000; 2021: 65 000).

Informazioni complementari, come ad esempio grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Download comunicato stampa

Nel 2021 il trasporto merci in Svizzera è aumentato del 4%
(PDF, 4 pagine, 243 kB)


Altre lingue


Documenti analoghi

Trasporto merci nel 2021


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home/attualita/novita-sul-portale.assetdetail.23085897.html