28.07.2020 - Nuove informazioni statistiche

Indicatori d'integrazione della popolazione con un passato migratorio 1/2019

Il sistema di indicatori dell’integrazione dell’UST mette in luce le differenze in materia di pari opportunità tra la popolazione con passato migratorio e quella priva di questa caratteristica. Tuttavia lo statuto migratorio non può in alcun caso essere considerato l’unico fattore che spiega le differenze rilevate tra i due gruppi, in quanto possono essere ricondotte anche ad altre variabili, come l’età e il grado di formazione. Gli indicatori aggiornati con i dati più recenti sono 16 (disponibili sulle pagine del sito in francese e in tedesco).

Condizioni finanziarie e materiali: la posizione rimane sfavorevole per la popolazione con un passato migratorio

In media, la popolazione con un passato migratorio vive in condizioni finanziarie e materiali più sfavorevoli della popolazione senza passato migratorio. Il tasso di povertà degli occupati con passato migratorio di prima generazione è più alto di quello delle persone di seconda generazione e di quello degli occupati senza passato migratorio (6% vs. 3%). Al contempo, le persone con un passato migratorio di prima e di seconda generazione hanno oltre il triplo di probabilità di vivere in un’economia domestica con deprivazioni materiali rispetto a quelle senza passato migratorio. Inoltre, le persone di seconda generazione sono confrontate due volte più spesso a una o più privazioni nell’abitazione rispetto a quelle senza passato migratorio (24 contro 12%). Il 26% delle persone di seconda generazione vive in un’abitazione situata in un quartiere ritenuto troppo rumoroso, contro il 20% della popolazione di prima generazione e il 16% di quella senza passato migratorio.

Impegno civile e coesione sociale: la popolazione di prima generazione ha maggiore fiducia nelle istituzioni

Nonostante l’impegno civile sia meno frequente nella popolazione con passato migratorio che in quella senza, le persone con passato migratorio hanno una maggiore fiducia nei confronti delle diverse istituzioni. Da un lato, il 67% degli Svizzeri senza passato migratorio dichiara di partecipare ad almeno otto votazioni federali su dieci, contro il 62% degli Svizzeri di prima generazione e il 56% di quelli di seconda. Il 54% della popolazione senza passato migratorio si impegna attivamente, contro il 32% di quella di prima generazione e il 35% di quella di seconda. Dall’altro, la popolazione di prima generazione presenta sistematicamente una maggiore fiducia nei confronti del sistema politico, di quello giudiziario e della polizia rispetto alla popolazione di seconda generazione e a quella senza passato migratorio. La popolazione di seconda generazione dà meno fiducia alla polizia rispetto a quella senza passato migratorio.

Documenti correlati sono disponibili sulle pagine del sito in francese e in tedesco.

Documenti correlati



https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home.gnpdetail.2020-0181.html