Comunicato stampa

Svizzeri all'estero nel 2019 Sempre più Svizzeri vivono all'estero

31.03.2020 - Alla fine del 2019 oltre un cittadino svizzero su dieci viveva all’estero. Poco meno dei due terzi erano stabiliti in Europa, in particolare in Francia. Il loro numero è in continuo aumento, che siano giovani o meno, con, nel complesso, una proporzione superiore di donne rispetto agli uomini, secondo quanto emerge dai risultati della statistica degli Svizzeri all’estero realizzata dall’Ufficio federale di statistica (UST).

Nel 2019, 770 900 Svizzeri erano registrati presso una rappresentanza diplomatica o consolare svizzera all’estero, pari all’1,4% in più rispetto al 2018. L’evoluzione più marcata è osservabile in Asia (+2,0%) e in Europa (+1,7%). Come l’anno scorso, l’Africa è l’unico continente nel quale si è registrato un leggero calo della comunità svizzera (–0,5%).

La maggioranza risiede in Europa

Dei 484 300 Svizzeri che nel 2019 vivevano nel continente europeo (63%), 471 500 erano residenti nei Paesi dell’UE/AELS. La Francia ospita la più grande comunità svizzera all’estero, vale a dire 199 800 persone, seguita dalla Germania (92 200 persone), dall’Italia (49 800), dal Regno Unito (35 200) e dalla Spagna (24 200). In tutti questi Paesi il numero di Svizzeri cresce; l’aumento più forte è stato registrato nel Regno Unito (+3,4%), mentre quello più lieve in Italia (+0,4%). Tra i Paesi europei, il Portogallo, in cui nel 2019 vivevano solo 4400 Svizzeri, ha registrato una delle progressioni più marcate (+11,6%).

La comunità di Svizzeri che ha scelto di risiedere in Europa è perlopiù composta da donne (56%) mentre gli uomini sono il 44%. Tuttavia, nei Paesi dell’Europa centrale e orientale (Polonia, Slovacchia, Cechia, Russia, Ucraina), nei Paesi baltici o nei Balcani le quote di uomini sono superiori a quelle di donne.

Il 37% risiede fuori dall’Europa

Negli altri continenti risiedono 286 600 Svizzeri, segnatamente il 24% in America, il 7% in Asia, il 4% in Oceania e il 2% in Africa. Le maggiori comunità di Svizzeri fuori dai confini europei si trovano negli Stati Uniti (81 100 persone), in Canada (40 300), in Australia (25 500) e in Israele (20 900). In tutti questi Paesi si registra una progressione, quella più marcata in Israele, che segna un aumento del 3,3% rispetto al 2018. La quota di donne è maggiore rispetto agli uomini anche in queste comunità, spaziando dal 54% negli Stati Uniti al 51% in Israele.

L’Africa è l’unico continente in cui il numero di Svizzeri all’estero si è ridotto, passando da 19 400 nel 2018 a 19 300 nel 2019 (–0,5%). Poiché il numero di Svizzere è rimasto stabile, la diminuzione è dovuta al fatto che gli uomini hanno lasciato il continente o sono deceduti.

Giovani e meno giovani nel mondo

Alla fine del 2019, il 21,2% degli Svizzeri all’estero aveva un’età inferiore ai 18 anni (163 800 persone). La quota di over 64 era un po’ più elevata e si attestava al 21,8%, corrispondente a 167 000 persone. Il numero di persone in età lavorativa (18–64 anni) era di 439 300 (57,0%).

Il numero di Svizzeri all’estero tende nel complesso ad aumentare, ma l’entità delle evoluzioni varia in funzione dell’età. Il numero di minorenni e quello delle persone in età lavorativa sono entrambi progrediti dello 0,9% rispetto all’anno precedente. Quello degli anziani è aumentato del 3,3%, passando da 162 500 nel 2018 a 167 800 persone nel 2019. Questo fenomeno può essere spiegato non solo dai movimenti migratori, ma anche dall’invecchiamento delle persone residenti all’estero.

Informazioni complementari si trovano nel PDF seguente.


 

Download comunicato stampa

Sempre più Svizzeri vivono all'estero
(PDF, 2 pagine, 219 kB)


Altre lingue


Documenti analoghi

Svizzeri all'estero nel 2019


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/it/home.assetdetail.12247853.html