Press release

Rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera nel terzo trimestre 2020: l'offerta occupazionale 3° trimestre 2020: le persone occupate calano dello 0,4% e il tasso di disoccupazione ai sensi dell'ILO aumenta al 5,3%

The latest version of this document is also available. Please see the following link:
Quarto trimestre 2020: stabile il numero di persone occupate; tasso di disoccupazione ai sensi dell'ILO in crescita al 4,9%

12.11.2020 - Tra il terzo trimestre 2019 e lo stesso trimestre del 2020, il numero di persone occupate in Svizzera è diminuito dello 0,4% (–21 000). Le ore di lavoro settimanali effettive per ogni persona occupata hanno inoltre subito una flessione del 2,7%. Nello stesso periodo, il tasso di disoccupazione ai sensi dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) è salito, passando dal 4,6 al 5,3% in Svizzera, e dal 6,5 al 7,4% nell’UE. Questi sono alcuni dei risultati tratti dalla rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera (RIFOS).

In Svizzera, nel terzo trimestre 2020 le persone occupate erano 5,080 milioni, ovvero lo 0,4% in meno rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (5,101 milioni, le persone in lavoro ridotto sono considerate come occupate). Il numero degli uomini occupati è calato dello 0,3%, mentre quello delle donne dello 0,5%. In termini di equivalenti a tempo pieno (ETP), tra i due trimestri considerati l’occupazione totale è rimasta stabile (+0,0%; uomini: –0,5%; donne: +0,8%). Tra il secondo e il terzo trimestre 2020, una volta corretto secondo le variazioni stagionali, il numero di persone occupate e quello di ETP sono aumentati rispettivamente dello 0,7 e dello 0,9%.

Lavoratori svizzeri e stranieri

Tra il terzo trimestre del 2019 e quello del 2020, il numero di persone occupate di nazionalità svizzera è diminuito dello 0,8%, mentre quello delle persone occupate di nazionalità straniera è salito dello 0,3%. Tra le persone occupate di nazionalità straniera, il gruppo ad aver presentato la maggior progressione è stato quello dei frontalieri (permesso G: +1,9%), seguito da quello dei titolari di un permesso di domicilio (permesso C: +1,2%) e da quello dei titolari di un permesso di dimora (permesso B o L, in Svizzera da dodici mesi o più: +0,4%), È invece fortemente diminuito il numero di persone occupate titolari di un permesso per dimoranti temporanei (permesso L, in Svizzera da meno di 12 mesi: –21,1%).

Disoccupazione in Svizzera e in Europa

Nel terzo trimestre 2020, le persone in Svizzera che risultavano disoccupate ai sensi dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) erano 260 000, ovvero 35 000 in più rispetto a un anno prima. Questi disoccupati rappresentavano il 5,3% della popolazione attiva, ovvero una quota superiore a quella osservata nel terzo trimestre del 2019 (4,6%). Una volta corretto in funzione delle variazioni stagionali, il tasso di disoccupazione è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente (4,9%). Tra il terzo trimestre 2019 e il terzo trimestre 2020 la disoccupazione è aumentata sia nell’UE, passando dal 6,5 al 7,4% sia nella zona euro (ZE19: dal 7,3 all’8,2%).

Disoccupazione giovanile

Tra il terzo trimestre 2019 e lo stesso trimestre del 2020, il tasso di disoccupazione giovanile (persone dai 15 ai 24 anni) ai sensi dell’ILO è aumentato sia in Svizzera, passando dal 10,9 all’11,6%, che nell’UE (dal 14,9 al 17,9%) e nella zona euro (ZE19: dal 15,6 al 18,4%).

Disoccupazione secondo varie caratteristiche

Fra il terzo trimestre 2019 e il terzo trimestre 2020, il tasso di disoccupazione ha registrato una progressione sia nella fascia di età compresa tra i 25 e i 49 anni, passando dal 4,1 al 5,1%, che in quella tra i 50 e i 64 anni, passando invece dal 3,2 al 3,6%. L’aumento registrato tra gli uomini è stato dal 4,3 al 4,9% e tra le donne dal 4,9 al 5,7%. Tale incremento è stato osservato a tutti i livelli di formazione (nessuna formazione postobbligatoria: dal 9,5 al 10,1%; formazione di grado secondario II: dal 4,6 al 5,4%; formazione di grado terziario: dal 3,1 al 3,6%). Durante lo stesso periodo, il tasso di disoccupazione è aumentato dal 3,4 al 4,0% per le persone di nazionalità svizzera e dal 7,8 all’8,5% per quelle di nazionalità straniera. Nel terzo trimestre 2020, il tasso di disoccupazione ai sensi dell’ILO si è attestato al 6,3% tra le persone provenienti da Paesi dell’UE/AELS/UK e al 13,8% tra quelle provenienti da Paesi terzi.

Durata della disoccupazione

Nel terzo trimestre 2020, il numero di persone disoccupate di lunga durata ai sensi dell’ILO (1 anno o più) si è attestato a quota 85 000, in calo di 1000 persone rispetto al terzo trimestre 2019. Considerando il totale delle persone disoccupate, la quota di quelle di lunga durata è scesa dal 38,1 al 32,6%. La durata mediana di disoccupazione è rimasta di 203 giorni.

Calo delle ore di lavoro 

Tra il terzo trimestre 2019 e lo stesso trimestre del 2020, la durata settimanale effettiva di lavoro per persona occupata si è ridotta del 2,7%. Il calo è stato leggermente più marcato tra i lavoratori e le lavoratrici indipendenti (–3,3%) che tra quelli dipendenti (–3,0%).

Seppur in calo, rispetto al secondo trimestre 2020 il lavoro a domicilio rimane diffuso tra i dipendenti

Nel terzo trimestre 2020, il 35,9% delle persone dipendenti ha lavorato a domicilio almeno occasionalmente (nello stesso trimestre dell’anno precedente la quota si attestava al 26,8%). Tale quota è tuttavia è inferiore di 8,3 punti percentuali rispetto al secondo trimestre 2020 (44,2%).

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Download press release

3° trimestre 2020: le persone occupate calano dello 0,4% e il tasso di disoccupazione ai sensi dell'ILO aumenta al 5,3%
(PDF, 11 pages, 392 kB)


Other languages


Associated documents

Swiss Labour Force Survey in 3rd quarter 2020: labour supply


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/en/home.assetdetail.14716084.html