Medienmitteilung

Statistica finanziaria dell'aiuto sociale in senso lato 2017 Cresciute del 3,4% le spese per l'aiuto sociale finanziario nel 2017

15.02.2019 - Nel 2017 le spese nette per l’aiuto sociale in senso stretto, anche noto come aiuto sociale finanziario, sono aumentate del 3,4% in valori nominali, raggiungendo i 2,8 miliardi di franchi. La variazione rispetto all’anno precedente è pertanto in linea con quella degli ultimi anni. Le spese annue per beneficiario si sono attestate a 10 000 franchi scarsi. Questo è quanto emerge dagli ultimi risultati dell’Ufficio federale di statistica (UST).

Per l’aiuto sociale in senso stretto nel 2017 sono stati spesi in termini nominali circa 2,8 mia. di franchi, circa 94 mio. di franchi in più rispetto al 2016, il che corrisponde a una crescita del 3,4%. Negli anni precedenti l’aumento era stato del 3,9% (2016) e del 2,1% (2015). Nel 2017 le spese sono aumentate, al netto dell’inflazione, del 2,9% rispetto all’anno precedente. Il numero di persone che hanno beneficiato di un aiuto sociale in senso stretto è salito dell’1,9% rispetto all’anno precedente. Le spese annue nette medie per beneficiario sono passate da 9961 a 10 116 franchi, determinando una progressione dell’1,6% in termini nominali, analoga a quella dell’anno prima, pari all’1,7%.

Nel 2016 la percentuale dell’aiuto sociale in senso stretto misurata sul totale delle spese per tutte le prestazioni sociali che, stando al Conto globale della sicurezza sociale (CGSS), ammontavano a 170 mia. di franchi, era pari all’1,7%.

Aumento dell’aiuto sociale in senso lato

Per evitare alle persone di dover ricorrere all’aiuto sociale in senso stretto, ovvero all’aiuto sociale finanziario, i Cantoni le assistono con prestazioni sociali legate al bisogno anteposte all’aiuto sociale. Queste prestazioni, unitamente all’aiuto sociale in senso stretto, costituiscono l’aiuto sociale in senso lato. Nel 2017 Confederazione, Cantoni e Comuni hanno devoluto alle prestazioni dell’aiuto sociale in senso lato circa 8,3 miliardi di franchi, il 59,6% dei quali (4,9 mia. di franchi) è stato destinato alle prestazioni complementari all’AVS e all’AI e un altro terzo abbondante all’aiuto sociale in senso stretto.

Nel complesso, le rimanenti prestazioni dell’aiuto sociale in senso lato (aiuti per la vecchiaia e l’invalidità, aiuti ai disoccupati, aiuti familiari, anticipo degli alimenti e aiuti per l’alloggio) hanno costituito solo il 6,4% delle spese. Questo gruppo di prestazioni non è erogato in tutti i Cantoni: alcune prestazioni possono essere introdotte o abolite nel corso di un anno.

Le spese di aiuto sociale in senso lato relative alla popolazione sono a loro volta cresciute. Nel 2016 le spese annue medie per le prestazioni di aiuto sociale in senso lato per abitante ammontavano in termini nominali ancora a 972 franchi (+1,5% rispetto al 2015), mentre nel 2017 sono salite a 977 franchi (+0,5%).

Evoluzione differente delle spese per le prestazioni cantonali anteposte

Nel 2017 le spese per l’aiuto sociale in senso lato erano 101 mio. di franchi in più rispetto al 2016, il che corrisponde a 8,3 mia. di franchi. Nel 2017, quindi, si è registrato un aumento nominale dell’1,2%. Rispetto al 2016, quando l’incremento era del 2,6%, la crescita è stata tuttavia più contenuta. Se si considera il rincaro, l’aumento si riduce allo 0,7%. Nel 2017 la maggior crescita assoluta (94 mio. di franchi) è stata osservata nell’aiuto sociale in senso stretto (+3,4%), seguito dalle prestazioni complementari dell’AVS e dell’AI che attestano spese supplementari pari a 38 mio. di franchi (+0,8%).

Le spese per gli aiuti per la vecchiaia e l’invalidità, per gli aiuti familiari e per gli anticipi degli alimenti sono invece diminuite nel complesso di circa 30 milioni di franchi, rafforzando la tendenza degli ultimi anni, nei quali queste prestazioni presentavano già contrazioni di spesa pari a 16 mio. (2016) e 9 mio. (2015).

Ancora stabili le quote di finanziamento

Nel 2017 il 44,3% delle spese per l’aiuto sociale in senso lato è stato sostenuto dai Cantoni, il 36,9% dai Comuni e il 18,0% è stato finanziato dalla Confederazione. Rispetto agli anni precedenti tali quote hanno subito modifiche minime, inferiori a un punto percentuale.

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Download Medienmitteilung

Cresciute del 3,4% le spese per l'aiuto sociale finanziario nel 2017
(PDF, 5 Seiten, 337 kB)


Weitere Sprachen


Verwandte Dokumente

Sozialhilfe im weiteren Sinn: Finanzstatistik 2017 / Inventar 2017-2018


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/de/home/statistiken/soziale-sicherheit/sozialhilfe/ausgaben-sozialhilfe-weiteren-sinn.assetdetail.7086962.html