Medienmitteilung

Prestazioni sociali legate al bisogno 2012: statistica finanziaria Crescita rallentata delle spese

Neuchâtel, 26.06.2014 (UST) - Secondo l'Ufficio federale di statistica (UST), nel 2012 i costi per le prestazioni sociali legate al bisogno sono aumentati del 3,6% in termini nominali, raggiungendo quota 12,7 miliardi di franchi. L'anno precedente la progressione era stata del 5,8%. Circa i due terzi delle spese sono stati devoluti per la riduzione dei premi delle casse malati e per le prestazioni complementari all'AVS e AI. Sono cresciute in maniera significativa le spese per l'aiuto sociale.

Nel 2012 Confederazione, Cantoni e Comuni hanno devoluto circa 12,7 miliardi di franchi a favore delle prestazioni sociali legate al bisogno, una cifra in aumento del 3,6% rispetto a quella dell'anno precedente, pari a 438 milioni di franchi in più. Rispetto agli anni precedenti, quando le spese avevano segnato un incremento (rispettivamente del 5,8% nel 2011 e dell'8,1% nel 2010), nel 2012 la crescita è ulteriormente rallentata. L'aumento maggiore (298 milioni di franchi) è andato a carico dell'aiuto sociale (+14,4%). Anche le spese per le prestazioni complementari (+160 mln. CHF) e per l'aiuto sociale nel settore dei rifugiati e dei richiedenti asilo (+111 mln. CHF) sono cresciute. Calata particolarmente, invece, la riduzione dei premi delle casse malati (-92 mln. di CHF). L'incremento ha subito un rallentamento anche nelle spese relative alla popolazione. Se nel 2011 le spese per le prestazioni sociali legate al bisogno ammontavano in media a 1544 franchi pro capite, nel 2012 sono aumentate di circa 38 franchi, passando a 1582 franchi (+2,5%). Negli anni precedenti tale crescita era stata del 4,7% (2011) e del 7,0% (2010).

Prestazioni complementari (PC) e riduzione dei premi le principali prestazioni legate al bisogno

Il grosso delle spese è stato destinato alle PC e alla riduzione dei premi delle casse malati. Nel 2012, sono stati stanziati 4,4 miliardi di franchi per le prime e 4,2 miliardi per le seconde che, sommati, corrispondono a circa due terzi delle spese complessive per le prestazioni sociali legate al bisogno. La Confederazione si è fatta carico di gran parte di queste due prestazioni (PC: 30,0%; riduzione dei premi: 51,6%). Al terzo posto troviamo le spese per l'aiuto sociale, che ammontavano a 2,4 miliardi di franchi, pari a una quota del 18,6%.

Forte progressione delle spese dell'aiuto sociale

Nel 2012, contrariamente alla tendenza generale, le spese per l'aiuto sociale hanno registrato una progressione più forte rispetto alla totalità delle prestazioni sociali legate al bisogno. Se nel 2011 l'aumento è stato solo del 6,3%, nel 2012 si è attestato ad un valore nominale del 14,4%. Il forte incremento è in parte riconducibile al caso straordinario del Cantone di Ginevra, che ha integrato l'aiuto ai disoccupati nell'aiuto sociale, fino a quel momento considerato come prestazione autonoma. Di conseguenza è stato registrato un aumento straordinario del numero di beneficiari e delle spese. Nel 2012, l'incremento delle spese per l'aiuto sociale ha comunque raggiunto il 10,5%, anche considerando unicamente i rimanenti 25 Cantoni. La progressione registrata a livello nazionale è riconducibile anche all'aumento del numero di persone che hanno avuto ricorso all'aiuto sociale. L'aumento è stato del 6,0%, e tolto il Cantone di Ginevra, solo del 3,4%. A livello nazionale, le spese per beneficiario dell'aiuto sociale sono salite mediamente da 8781 franchi nel 2011 a 9473 franchi nel 2012 (+7,9%).

Quote di finanziamento stabili da parte di Confederazione, Cantoni e Comuni

Nel 2012, il 43,9% delle spese per prestazioni sociali legate al bisogno è stato sostenuto dai Cantoni, il 32,2% dalla Confederazione e il 23,5% dai Comuni. Rispetto al 2011, si è notato un lieve spostamento di rispettivamente circa mezzo punto percentuale dai Cantoni verso la Confederazione e verso i Comuni.

Le prestazioni sociali legate al bisogno e la loro rilevazione nella statistica finanziaria

Contrariamente a quanto succede con le assicurazioni sociali, alle quali si fa ricorso nel caso di un determinato evento (per es. malattia, invalidità, disoccupazione), il diritto di beneficiare delle prestazioni sociali legate al bisogno dev'essere giustificato da un effettivo bisogno economico. Queste prestazioni comprendono, tra l'altro, l'aiuto sociale, le riduzioni dei premi delle casse malati individuali, le prestazioni complementari (PC) all'AVS/AI, i sussidi cantonali per la formazione, i sussidi cantonali per la vecchiaia e le prestazioni di cura e l'anticipo degli alimenti. La statistica finanziaria delle prestazioni sociali legate al bisogno dell'aiuto sociale fornisce informazioni sulle spese nette sostenute per le prestazioni d'aiuto sociale e per altre prestazioni sociali legate al bisogno in Svizzera. La statistica si basa sulle raccolte di dati disponibili presso la Confederazione e su altre fonti di dati quali le contabilità cantonali o quelle relative alla perequazione finanziaria. Le spese per le prestazioni sociali legate al bisogno sono riportate per tipo di prestazione e Cantone. La statistica mostra inoltre le percentuali dei costi sostenuti dalla Confederazione, dai Cantoni e dai Comuni. Vi figurano le spese nette, ovvero gli importi effettivamente versati, a cui vengono dedotte le restituzioni. Le restituzioni provengono ad es. da prestazioni delle assicurazioni sociali attribuite retroattivamente, da altre prestazioni legate al bisogno, da altri Cantoni tenuti a versare contributi, da parenti. Nella statistica, i rimborsi sono contabilizzati nell'anno in cui sono stati versati, indipendentemente dall'anno in cui è stata fornita la prestazione lorda originaria.


 

Download Medienmitteilung

Crescita rallentata delle spese
(PDF, 5 Seiten, 76 kB)


Weitere Sprachen


Verwandte Dokumente

Bedarfsabhängige Sozialleistungen 2012: Finanzstatistik


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/de/home/statistiken/soziale-sicherheit/sozialhilfe.assetdetail.38129.html