Medienmitteilung

Barometro dell'impiego nel quarto trimestre 2021 Occupazione da record in Svizzera nel quarto trimestre 2021

Dieses Dokument ist auch in einer neueren Version verfügbar, siehe folgenden Link:
Ancora un forte aumento dell'occupazione e dei posti liberi in Svizzera nel secondo trimestre 2022

24.02.2022 - Nel quarto trimestre 2021 l’occupazione complessiva (numero di posti) in Svizzera è cresciuta dell’1,9% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, registrando il nuovo record di 5,239 milioni di posti e segnando un aumento dello 0,5% rispetto al trimestre precedente. Convertite in equivalenti a tempo pieno, nello stesso periodo le cifre occupazionali sono salite dell’1,6%. Nel settore dell’industria e in quello dei servizi sono stati contati 32 900 posti liberi in più rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (+50,2%) e anche l’indicatore delle prospettive d’impiego tende al rialzo (+5,0%). Questo è quanto emerge dagli ultimi risultati dell’Ufficio federale di statistica (UST).

Dopo un freno all’economia dovuto alla pandemia di COVID-19 e alle misure per contenerla durate quasi due anni, ora i circa 5,24 milioni di posti contati nel quarto trimestre 2021 hanno fatto segnare un nuovo record per la seconda volta consecutiva. La crescita dell’1,9% su base annua corrisponde a un incremento di 97 400 posti. L’occupazione è risultata in aumento sia nel settore secondario (industria e costruzioni) che nel terziario (servizi), rispettivamente dello 0,9% (+9500 posti) e del 2,2% (+87 900 posti). Nel settore terziario la percentuale di impieghi a tempo parziale era del 47,2%, mentre nel settore secondario solo il 16,6% delle persone occupate lavorava a un grado inferiore al 90%.

Calcolata al netto delle variazioni stagionali, l’occupazione totale ha segnato un incremento rispetto al trimestre precedente (+0,5%). Nei settori secondario e terziario, sempre al netto delle variazioni stagionali, si osserva una progressione dell’occupazione rispettivamente dello 0,3 e dello 0,7%. Espresso in equivalenti a tempo pieno, il volume di impieghi ammontava complessivamente a 4,065 milioni di posti (+1,6% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente). L’occupazione in equivalenti a tempo pieno è salita di +8600 unità (+0,9%) nel settore secondario e di +57 300 unità (+1,9%) in quello terziario.

Settore alberghiero in rialzo

Nel settore secondario l’occupazione è cresciuta sia nel ramo delle attività manifatturiere (+5000 posti, +0,7%) che in quello delle costruzioni (+3400 posti, +1,0%). Il settore terziario si è sviluppato prevalentemente in maniera positiva; dopo sette trimestri con contrazioni a tratti forti, il ramo dei servizi di alloggio e di ristorazione è tornato per la prima volta a registrare un incremento (+8700; +3,8%). La crescita maggiore si osserva ancora una volta nel ramo «Servizi alle imprese» (+40 800 posti; +5,1%). 

Situazione occupazionale positiva in tutte le regioni

Nel quarto trimestre 2021 l’andamento dell’occupazione complessiva si presentava al rialzo in tutte e sette le Grandi Regioni: su base annua, l’occupazione è salita tra lo 0,6% (Svizzera nordoccidentale) e il 3,0% (Svizzera centrale). Anche nel settore secondario tutte le Grandi Regioni hanno fatto registrare un rialzo dell’occupazione. Il settore terziario ha mostrato a sua volta una crescita dell’occupazione in tutte le Grandi Regioni, particolarmente marcata nella regione del Lemano (+2,6%), in quella di Zurigo (+2,9%) e nella Svizzera centrale (+3,1%).

Numero di posti liberi da record

Nel settore secondario il numero di posti liberi è aumentato del 59,4% e del 47,5% nel terziario. Complessivamente, nei due settori sono stati contati 98 600 posti liberi, 32 900 in più rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (+50,2%), un nuovo record. Il tasso totale di posti liberi era pari all’1,8%, attestandosi al 2,1% nel settore secondario e all’1,8% in quello terziario.

Previsioni di evoluzione dell’occupazione positive

Nel quarto trimestre 2021 le imprese che intendevano mantenere stabile il proprio organico nel trimestre successivo rappresentavano il 69,8% dell’occupazione totale (contro il 72,4% nello stesso periodo dell’anno precedente). Le imprese che prevedevano di aumentare gli effettivi rappresentavano il 13,8% degli impieghi (contro l’8,5% nello stesso trimestre dell’anno precedente) e quelle che prevedevano invece di ridurli ne comprendevano il 3,5% (contro il 7,1% nello stesso trimestre dell’anno precedente). La quota delle imprese che non si sono pronunciate in merito si attesta solo al 12,9% sulle 18 000 interrogate (stes-so periodo dell’anno precedente: 12,0%).

L’indicatore delle prospettive d’impiego calcolato in base a tali dati è salito rispetto all’anno precedente (1,06; +5,0%), superando il valore di 1,00 per tutti i rami e tutte le Grandi Regioni.

Difficoltà nel reclutamento di personale qualificato 

Le difficoltà nel reclutamento di personale qualificato sono di nuovo fortemente aumentate rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (36,3%; +8,2 punti percentuali).

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Download Medienmitteilung

Occupazione da record in Svizzera nel quarto trimestre 2021
(PDF, 14 Seiten, 396 kB)


Weitere Sprachen


Verwandte Dokumente

Beschäftigungsbarometer im 4. Quartal 2021


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/de/home/statistiken/kataloge-datenbanken.assetdetail.21604038.html