Medienmitteilung

Lavoro non remunerato 2016 Aumenta la partecipazione degli uomini ai lavori domestici e familiari e quella delle donne al lavoro remunerato

Dieses Dokument ist auch in einer neueren Version verfügbar, siehe folgenden Link:
Nel 2019 quasi una persona dipendente su due ha beneficiato di un orario flessibile

Neuchâtel, 11.07.2017 (UST) - Le donne dedicano la maggior parte del tempo ai lavori domestici e familiari (28,1 ore a settimana), mentre ne impiegano 16,6 a settimana per il lavoro remunerato e 2,0 per le attività di volontariato. Gli uomini investono la maggior parte del loro tempo nel lavoro remunerato (27,3 ore a settimana), mentre dedicano 17,9 ore a settimana ai lavori domestici e familiari e 1,6 al volontariato. Rispetto al 2010, le donne dedicano un'ora in più a settimana al lavoro remunerato e gli uomini 1,7 ore in più ai lavori domestici e familiari. Questo è quanto emerge dagli ultimi risultati della rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera 2016, condotta dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Sommando il lavoro retribuito e quello non retribuito (lavoro domestico, familiare e di volontariato), le donne e gli uomini dai 15 anni in su lavorano quasi lo stesso numero di ore a settimana (46,7 contro 46,8 ore).

Aumenta il lavoro non remunerato tra gli uomini

Tra le donne, il tempo dedicato al lavoro remunerato è aumentato nel 2016, passando a 16,6 ore a settimana (2010: 15,6 ore). Tuttavia, nello stesso periodo non si registrano variazioni significative per quel che riguarda i lavori domestici e familiari. Qui i valori sono di 27,9 e 28,1 ore a settimana. Tra gli uomini, nel periodo 2010-2016 è aumentato sensibilmente il volume di ore dedicato ai lavori domestici e familiari (da 16,2 a 17,9 ore), mentre il tempo dedicato al lavoro remunerato è sceso da 28,1 a 27,3 ore a settimana.

I lavori domestici restano appannaggio delle donne

Per quel che riguarda le faccende di casa, a prendere più tempo è ancora la preparazione dei pasti (donne 7,1, uomini 3,8 ore a settimana). Segue il tempo dedicato alle pulizie (donne 4,5, uomini 1,9 ore a settimana). Per gli acquisti le donne hanno bisogno di 2,5 ore, gli uomini di 1,9 ore a settimana. Il bucato e lo stiro restano in mani femminili: le donne se ne occupano per 2,3 ore a settimana, gli uomini vi dedicano solo 0,6 ore. Per la cura delle piante, degli animali o per il giardinaggio le donne si impegnano 2,3 ore a settimana, gli uomini 1,8. Gli uomini dedicano più tempo delle donne ai lavori amministrativi e artigianali: Infatti dedicano in media 1,5 ore a settimana a ognuna di queste attività, mentre le donne vi consacrano 1,2 risp. 0,9 ore.

Grande mole di lavoro per le coppie con figli

Sommando il lavoro retribuito e quello non retribuito (lavoro domestico, familiare e di volontariato), le donne delle economie domestiche composte da una coppia con figli di meno di 15 anni lavorano 69,6 ore a settimana: 52,8 ore sono dedicate ai lavori domestici e familiari, 15,4 ore al lavoro remunerato e 1,4 ore al volontariato. Gli uomini nella stessa situazione familiare lavorano 68,8 ore a settimana: 38,3 sono dedicate al lavoro remunerato, 29,2 ai lavori di casa e familiari e 1,3 al volontariato.

I lavori domestici prendono alle madri con un partner e figli di meno di 15 anni il doppio del tempo che ai padri (31,3, contro 15,8 ore a settimana). Per la custodia dei figli investono circa il 50% di tempo in più rispetto ai padri (21,5 contro 13,8 ore a settimana). Le madri sole con figli di meno di 15 anni investono 68,1 ore a settimana nelle attività di lavoro remunerato e non: 46,8 ore per i lavori domestici e familiari, 19,7 ore per il lavoro remunerato e 1,6 ore per il volontariato.

Il lavoro non remunerato resta diffuso tra i pensionati

Tra le persone di 65-74 anni le ore di lavoro settimanali complessive sono 31,5 per le donne e 27,2 per gli uomini. I lavori domestici e familiari sono quelli che prendono la maggior parte del tempo: le donne vi dedicano 25,6 ore a settimana, gli uomini 18,2 ore. In media, le ore dedicate al lavoro remunerato scendono sensibilmente dopo il pensionamento. Tuttavia questa fascia di età presta il maggior numero di ore di volontariato: le donne 4,0 ore e gli uomini 3,3 ore a settimana (valore medio per l'intera fascia di età - persone impegnate volontariamente e non).

Quattro persone su dieci fanno volontariato

Circa il 43% della popolazione residente permanente dai 15 anni in su svolge almeno un'attività di volontariato (organizzato e/o informale). Il 19,5% dedica il proprio tempo ad associazioni o istituzioni, in media 12,8 ore al mese. Sia la quota di partecipazione che il tempo investito hanno subito poche variazioni dal 2010.

Il 31,7% della popolazione residente permanente dai 15 anni in su svolge attività informali non retribuite, come l'aiuto tra vicini di casa, la custodia di bambini, i servizi di assistenza e cura di conoscenti e di parenti che appartengono a un'altra economia domestica. Per tali attività investe 15,2 ore al mese. Gli uomini sono più spesso impegnati in attività di volontariato istituzionalizzate, le donne piuttosto in quelle informali.

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Download Medienmitteilung

Aumenta la partecipazione degli uomini ai lavori domestici e familiari e quella delle donne al lavoro remunerato
(PDF, 7 Seiten, 200 kB)


Weitere Sprachen


Verwandte Dokumente

Unbezahlte Arbeit 2016: Neue Ergebnisse


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/de/home/statistiken/arbeit-erwerb/unbezahlte-arbeit.assetdetail.2967880.html