Medienmitteilung

Servizi forniti su piattaforme digitali nel 2019 Poco diffuso in Svizzera il lavoro tramite piattaforme digitali

19.05.2020 - Nel 2019, lo 0,4% della popolazione ha dichiarato di aver lavorato tramite piattaforme digitali nei 12 mesi precedenti l'indagine. La persona che fornisce il servizio si serve di una piattaforma Internet per collegarsi con i clienti, e in linea di principio anche per ottenere il pagamento. Considerando la situazione in funzione dei campi d’attività, si riscontra che lo 0,1% della popolazione ha fornito servizi di taxi e lo 0,3% altri servizi (programmazione, consegna di cibo, lavori di pulizia ecc.). Un po’ più spesso (0,6%) la popolazione ha dato in affitto un alloggio tramite piattaforme Internet. Lo 0,8% della popolazione ha venduto attraverso tali canali merci raccolte, acquistate o prodotte espressamente a questo scopo.

Stando ai risultati della rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera del 2019 svolta dall’Ufficio federale di statistica (UST), nel complesso l’1,6% della popolazione di età compresa tra 15 e 89 anni, ovvero 116 000 persone, ha dichiarato di avere, nei 12 mesi precedenti l'indagine, fornito lavoro tramite piattaforme digitali, aver dato in affitto una camera, un appartamento o una casa o venduto merci. Gli uomini che hanno fornito servizi del genere sono il doppio rispetto alle donne (2,1 contro 1,2%).

Questa forma di guadagno è diffusa principalmente fra i 30–49enni (2,2%), seguiti dai 15–29enni (1,7%), dai 50–64enni (1,6%) e dai 65–89enni (0,7%). L’1,8% delle persone di 25 anni e più con una formazione di grado terziario ha generato un reddito fornendo lavoro tramite una piattaforma Internet, dando in affitto un alloggio online oppure vendendo merci online (grado secondario I: 0,8%; grado secondario II: 1,7%). Per gli Svizzeri, la quota di questi servizi si attesta all’1,7%, analogamente a quella che si riscontra per gli stranieri (1,5%).

Le attività sono in gran parte sporadiche

Soltanto lo 0,2% della popolazione (14,8% dei prestatori di servizi su piattaforme) fornisce servizi tramite una piattaforma (messa in affitto di un alloggio e vendita di merci comprese) «regolarmente e abbondantemente», ovvero quasi ogni mese e lavorando almeno dieci ore a settimana o guadagnando almeno 10 000 franchi all’anno. Un ulteriore 0,2% della popolazione (11,0% dei prestatori di servizi su piattaforme) fornisce servizi tramite una piattaforma «regolarmente ma moderatamente», ovvero quasi ogni mese e lavorando tra una e meno di dieci ore a settimana o guadagnando tra 1000 e meno di 10 000 franchi all’anno. La maggior parte (74,2%) dei prestatori di servizi su piattaforme (1,2% della popolazione) fornisce servizi tramite una piattaforma «sporadicamente o limitatamente», ovvero lavorando meno di un’ora alla settimana e guadagnando meno di 1000 franchi all’anno.

Servizi di piattaforma per un guadagno supplementare

Le motivazioni che possono portare una persona a fornire servizi tramite una piattaforma Internet o un’app sono diverse. Quella più spesso citata (51,2% dei prestatori di servizi su piattaforme) è la possibilità di un guadagno supplementare. Come motivo per avere scelto questa forma di lavoro, il 10,3% degli prestatori di servizi su piattaforme menziona la flessibilità degli orari di lavoro (giorno/notte, fine settimana) e il 7,7% il lavoro mobile (ad es. in viaggio) e a domicilio. Inoltre, il 3,4% dei prestatori di servizi su piattaforme dice di aver optato per questa forma di servizi a pagamento per via della sua conciliabilità con gli obblighi familiari.

Quasi due prestatori di servizi su piattaforme su cinque guadagnano meno di 1000 franchi all’anno

Nel 2019, il reddito annuo medio lordo proveniente da servizi su piattaforme (messa in affitto di un alloggio e vendita di merci comprese) ammontava a 5849 franchi a persona. In funzione delle classi di reddito, la quota maggiore è quella relativa ai redditi inferiori a 1000 franchi (0,6% della popolazione tra i 15 e gli 89 anni, ovvero il 37,7% dei prestatori di servizi su piattaforme). Lo 0,3% della popolazione guadagna, fornendo servizi di piattaforma, tra 1001 e 3000 franchi all’anno, mentre un altro 0,3% ricava tra 3001 e 12 000 franchi. Soltanto lo 0,1% della popolazione consegue, fornendo servizi di piattaforma, un reddito lordo che supera i 12 000 franchi all’anno.

Informazioni complementari, come per esempio grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Download Medienmitteilung

Poco diffuso in Svizzera il lavoro tramite piattaforme digitali
(PDF, 8 Seiten, 416 kB)


Weitere Sprachen


Verwandte Dokumente

Internetbasierte Plattformdienstleistungen im Jahr 2019


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/de/home/aktuell/medienmitteilungen.assetdetail.12787864.html