Communiqué de presse

Statistica svizzera dell'aiuto sociale 2014: risultati nazionali Rimane invariata la quota di aiuto sociale, aumenta la durata di percezione

Ce document existe également dans une version plus récente. Veuillez suivre le lien suivant:
Quota di aiuto sociale invariata dal 2013

Neuchâtel, 21.12.2015 (UST) - Nel 2014 hanno percepito aiuti sociali finanziari 261'983 persone, ovvero il 3,2% della popolazione residente ha ricevuto una prestazione di aiuto sociale almeno una volta durante l'anno. La quota di aiuto sociale rimane invariata rispetto all'anno scorso. La percentuale dei beneficiari di lunga durata (più di quattro anni) ha raggiunto il 27,5%. Sono questi alcuni dei risultati attuali tratti dalla statistica svizzera dell'aiuto sociale stilata dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Rispetto all'anno precedente, il numero di casi comportanti il ricorso all'aiuto sociale è cresciuto di circa 4300 unità, pari al 2,7%, e il numero di persone assistite è salito di circa 4800 beneficiari, pari all'1,9%. Questi incrementi confermano una tendenza all'aumento dei casi e dei beneficiari di aiuto sociale che si è instaurata dal 2008. Calcolando il numero di beneficiari di aiuto sociale in proporzione alla popolazione residente si ottiene per il 2014 una quota nazionale di aiuto sociale pari al 3,2%, invariata rispetto al 2013. Nell'arco degli ultimi dieci anni di osservazione si denota un andamento della quota di aiuto sociale a forma di U: nel 2005 era pari al 3,2, successivamente in diminuzione a meno del 3% fino al 2008 per poi risalire negli anni successivi nuovamente all'attuale 3,2%.

Quote di aiuto sociale cantonali stabili se non in calo

Se si considera la quota di aiuto sociale nei singoli Cantoni, non emergono grandi differenze rispetto all'anno precedente. I Cantoni con centri cittadini continuano ad avere quote di aiuto sociale superiori alla media. I Cantoni prevalentemente rurali, invece, continuano a registrare quote inferiori alla media. Rispetto all'anno precedente la quota di aiuto sociale è cresciuta in undici Cantoni, in undici ha conservato valori stabili, mentre in quattro Cantoni è retrocessa (Neuchâtel, Basilea-Città, Vaud e Appenzello Interno).

Più a rischio di aiuto sociale i bambini, i divorziati e le persone straniere

I bambini e i giovani sotto i 18 anni, i divorziati e le persone di nazionalità straniera continuano ad essere quelli che beneficiano dell'aiuto sociale con maggiore frequenza. Negli ultimi dieci anni di osservazione, mentre la quota di aiuto sociale dei minorenni è cresciuta dal 4,9 (2005) all'attuale 5,2%, il rischio di ricorrere all'aiuto sociale da parte delle persone straniere è sceso di 0,3 punti percentuali portandosi al 6,3%. Nel 2014 anche le persone divorziate hanno presentato una quota di rischio di aiuto sociale maggiore (5,7%).

Durata di percezione dei casi in corso in crescita

Continua l'aumento della durata di percezione dei casi di aiuto sociale ancora aperti a fine 2014, già appurato l'anno precedente. Dal 2008 il valore mediano della durata di percezione è cresciuto di 4 mesi, passando da 19 a 23 mesi. La metà di tutti i casi in corso è durata 23 mesi o più, mentre l'altra metà ha percepito aiuto sociale per meno di 23 mesi. Nello stesso periodo, la durata dei casi chiusi è rimasta stabile a 10 mesi. Questo andamento indica che la proporzione di beneficiari di aiuto sociale per una durata lunga è aumentata. Il 27,5% dei casi in corso nel 2014 stava ricorrendo all'aiuto sociale da quattro anni e più. Se si considera l'andamento dal 2009 si riscontra un aumento dei casi con una durata di percezione superiore ai quattro anni. Nel 2009 questi ultimi erano pari al 25,8% di tutti i casi in corso. Tra i casi in corso a fine 2014, i dossier più diffusi erano quelli di genitori soli con figli a carico, persone divorziate e persone di 46 anni e più. Per contro, i casi di singole persone che non vivono da sole, di celibi/nubili e di beneficiari di aiuto sociale di meno di 45 anni si annoverano abbastanza spesso nella categoria di dossier con una durata di erogazione inferiore a un anno.


 

Télécharger communiqué de presse

Rimane invariata la quota di aiuto sociale, aumenta la durata di percezione
(PDF, 4 pages, 222 kB)


Autres langues


Documents associés

Statistique suisse de l'aide sociale 2014: résultats nationaux


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/fr/home/statistiken/kataloge-datenbanken.assetdetail.39357.html