Press release

Statistica delle esecuzioni e dei fallimenti 2022 Più lento l'aumento del numero di fallimenti nel 2022

12.04.2023 - Nel 2022 il numero totale delle aperture di procedure di fallimento nei confronti di società e di persone è cresciuto del 6,6% rispetto al 2021. L’aumento è notevole in alcuni Cantoni come Ticino, Berna o Zurigo, mentre in una decina di altri Cantoni si registra un calo. Il numero di precetti esecutivi registrati nello stesso lasso di tempo è rimasto relativamente stabile (+0,7%). Sono questi gli ultimi risultati della statistica delle esecuzioni e dei fallimenti realizzata dall’Ufficio federale di statistica (UST).

Tra il 2021 e il 2022 il numero di procedure di fallimento aperte nei confronti di società e di persone ai sensi della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF) è aumentato del 6,6%, raggiungendo nel 2022 un totale di 15 009 casi. La progressione, seppure più leggera rispetto a quella osservata tra il 2020 e il 2021 (+9,1%), rimane di una certa rilevanza considerato che è pari al doppio del tasso medio osservato nei cinque anni precedenti la pandemia. 

Questi risultati non tengono conto dei casi di scioglimento di imprese per via di lacune nell’organizzazione secondo l’articolo 731b del Codice delle obbligazioni (CO), che invece sono aumentati in modo significativo in alcuni Cantoni a seguito di variazioni legislative.

Andamenti contrastanti a seconda del Cantone

In termini di aumento del numero di aperture di fallimento, i Cantoni Ticino, Berna e Zurigo hanno registrato gli incrementi maggiori, con rispettivamente 323, 222 e 183 casi in più rispetto al 2021. Altri quattro Cantoni (Friburgo, Basilea Città, Grigioni e Lucerna) sono caratterizzati da alti tassi di aumento dei casi, compresi tra il 15 e il 20%. Nel contempo, una decina di Cantoni si è distinta per una diminuzione del numero di aperture. Tra questi, i Cantoni di Vaud (–131 casi) e Ginevra (–55 casi) hanno registrato le diminuzioni maggiori in termini assoluti.

Dal 2021 al 2022 il numero di scioglimenti ai sensi dell’articolo 731b CO, conteggiato separatamente, è aumentato di 799 casi, ovvero del 36,8%, segnando la progressione più elevata dal 2011. Ciò potrebbe essere il segnale di un effetto di recupero rispetto al calo osservato nel 2020. Occorre tuttavia considerare la possibilità che l’aumento di questa cifra potrebbe anche essere dovuto alla modifica dell’ordinanza sul registro di commercio. Infatti ora sono considerati ai sensi dell’articolo 731b CO anche i casi di società senza domicilio legale.

Perdite finanziarie in calo

L’ammontare delle perdite finanziarie totali risultanti da chiusure di procedure di fallimenti ordinarie e sommarie (comprese quelle relative agli scioglimenti ai sensi dell’art. 731b CO) si è nettamente contratto. Nel 2022, con 2,4 miliardi di franchi, è tornato a un livello simile a quello osservato negli anni precedenti la pandemia. Va ricordato che nel 2020 e nel 2021 questi importi erano stati particolarmente elevati (risp. 8,2 e 4,2 mia. fr.), a causa di cospicue perdite subite in singoli casi. 

Leggero aumento dei precetti esecutivi

Per quanto attiene alle procedure di esecuzione, si osserva un leggero aumento del numero di precetti esecutivi (+0,7%) e di realizzazioni (+0,06%), mentre il numero di pignoramenti eseguiti è diminuito (–6,3%). Nel 2018 e nel 2019, con segnatamente oltre 3 milioni di precetti esecutivi, il numero di queste procedure esecutive aveva raggiunto il picco massimo. Dal calo del 2020, le cifre gravitano a un livello più basso, paragonabile a quello osservato nel periodo 2010–2013.

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.


 

Download press release

Più lento l'aumento del numero di fallimenti nel 2022
(PDF, 8 pages, 265 kB)


Other languages


Associated documents

Bankruptcy Statistics 2022


 

https://www.bfs.admin.ch/content/bfs/en/home/statistiken/kataloge-datenbanken.assetdetail.24505686.html